Attualità
Bellezze del territorio

Un pool di architetti mette gli occhi su Corneliano Bertario

Un'ottima occasione per far ulteriormente conoscere Corneliano e per confrontarsi su proposte e idee utili per immaginarne il futuro

Un pool di architetti mette gli occhi su Corneliano Bertario
Attualità Cassanese, 25 Aprile 2023 ore 09:25

Un pool di architetti del Politecnico di Milano mette gli occhi su Corneliano Bertario, frazione di Truccazzano.

Un borgo medievale che va valorizzato

Una delle frazioni più piccole di Truccazzano, ma uno dei borghi più belli dell’Adda Martesana. Pochi chilometri separano il paesello da Milano, ma basta uscire dalla Rivoltana per imboccare la strada che porta nella frazione, per trovarsi immersi nella natura e indietro nel tempo, fra le mura che risalgono al Medioevo.

Mura che però crollano, si sgretolano, a causa del passare del tempo e della scarsa manutenzione.
Così, qualcuno, capendo il potenziale, ha chiesto un incontro con Amministrazione comunale e il conte Giancarlo Borromeo, proprietario di gran parte degli immobili del borgo.

Architetti in visita per stendere un progetto

Mercoledì scorso, un pool di architetti del Politecnico di Milano ha vistato la frazione.

Un gruppo di studenti di Milano, guidati dalle docenti Maria Cristina Giambruno e Anna Canevari, ha fatto visita a Corneliano Bertario e ha visitato il centro, il castello, i lavatoi, hanno visionato le mura storiche. Gli studenti, tutti già laureati in Architettura, stanno lavorando nell'ambito di un corso per mettere a punto possibili strategie di recupero del nostro borgo e hanno effettuato un sopralluogo per conoscerne meglio le caratteristiche, insieme al conte Borromeo, proprietario del nucleo storico. Con me l’assessore ai Lavori Pubblici Pier Giorgio Buratti, siamo stati invitati il 15 giugno, proprio al Politecnico, per assistere alla presentazione finale del corso.

Ha spiegato il sindaco Franco De Gregorio. Un'ottima occasione per far ulteriormente conoscere Corneliano e per confrontarsi su proposte e idee utili per immaginarne il futuro.

Seguici sui nostri canali