Attualità
Tradizione

Un fine settimana alla scoperta della tradizione contadina del paese

A Truccazzano dopo due anni di pandemia ritorna uno degli appuntamenti annuali più attesi: la Fiera della Madonna di Rezzano.

Un fine settimana alla scoperta della tradizione contadina del paese
Attualità Cassanese, 08 Maggio 2022 ore 15:51

Dopo due anni di fermo, a Truccazzano è tornata anche la Fiera della Madonna di Rezzano, una tradizione in cui il paese riscopre le sue origini, il suo territorio e il piacere della condivisione. Le iniziative sono partite giovedì 5 maggio 2022 e si concluderanno oggi, domenica 8 maggio 2022.

Associazioni, volontariato e antichi mestieri

Riprendere dopo due anni ha significato ricontattare tutte le associazioni, i gruppi parrocchiali e i volontari che si spendono per la comunità.

Ha raccontato l'assessore alla Cultura Karin Cattaneo.
Le celebrazioni sono iniziate giovedì 5 maggio 2022 con la tradizionale processione, che nemmeno la pioggia è riuscita a fermare. Nella stessa serata di venerdì 6 maggio, nella Sala consiliare il fotografo e naturalista Domenico Barboni ha parlato delle cicogne e del territorio di Truccazzano, perché solo avendo cura dell'ambiente questi animali continueranno a trovare casa sui tetti e tra gli alberi del paese.

Sabato, 7 maggio 2022, il pomeriggio è stato dedicato ai più piccoli, tra giostre, laboratori sul riciclo organizzati dalla cooperativa Alboran (con la quale i bambini hanno potuto realizzare dei fenicotteri di carta) e a una merenda offerta dall'associazione Pro Berot, alla quale è spettato l'incarico di occuparsi del punto ristoro per tutta la durata della fiera.  La serata, invece, ha visto l'arrivo sul palco dei membri dell'associazione I Silos e dei saluti istituzionali del sindaco Franco De Gregorio

La tradizione contadina

Oggi, domenica 8 maggio 2022, i visitatori della fiera hanno potuto riscoprire il passato e la storia di Truccazzano grazie a due iniziative.
Nella piazza del paese, il gruppo Arti e mestieri di Villongo ha riportato alla vita l'artigianato di una volta: i suoi volontari, vestiti con i costumi tradizionali, hanno filato la lana, arroventato il ferro e preparato la polenta con gli strumenti e le metodologie della tradizione contadina.

Intanto, Villa dell'Orto ha riaperto le sue porte per condurre i cittadini lungo un viaggio nel tempo. La Pro Loco ha infatti organizzato una mostra di fotografie scattate a partire dai primi anni del Novecento, permettendo agli osservatori di riscoprire com'è cambiato il paese nel corso dei secoli. L'esposizione è stata completata da una serie di tele di Domenico Carboni, che dopo l'incontro di venerdì, è tornato a parlare ai cittadini con un altro linguaggio: quello della pittura.

Schermata 2022-05-08 alle 15.44.33
Foto 1 di 13
IMG_0638 2
Foto 2 di 13
IMG_0640 2
Foto 3 di 13
IMG_0720 2
Foto 4 di 13
IMG_0727 2
Foto 5 di 13
IMG_0731 2
Foto 6 di 13
IMG_0732 2
Foto 7 di 13
IMG_0733 2
Foto 8 di 13
IMG_0735 2
Foto 9 di 13
IMG_0738 2
Foto 10 di 13
IMG_0740 2
Foto 11 di 13
IMG_0741 2
Foto 12 di 13
IMG_0748 2
Foto 13 di 13
Seguici sui nostri canali