Attualità
Il caso

Troppe deiezioni non raccolte e un cittadino perde la pazienza

Un cartello eloquente è comparso a pochi passi dal parco Increa, a Brugherio.

Troppe deiezioni non raccolte e un cittadino perde la pazienza
Attualità Brugherio, 31 Dicembre 2021 ore 09:40

A Brugherio (e non solo, per dirla tutta) c'è un problema con l'abbandono delle deiezioni canine sui marciapiedi. Qualcuno però ha perso la pazienza e ha deciso di fare a modo suo, affiggendo agli alberi dei cartelli molto eloquenti.

Contro le deiezioni non raccolte a Brugherio spuntano i cartelli

Una battaglia che non sembra esaurirsi mai. E' quella contro l'abbandono delle deiezioni canine su strade e marciapiedi di paesi e città. Accade dappertutto e ciclicamente i residenti protestano e le Amministrazioni comunali cercano di sensibilizzare i padroni a una raccolta puntuale dei "ricordini" dei loro amici a quattro zampe. Accade anche a Brugherio, dove qualcuno, esasperato dalla situazione, ha deciso di lanciare un messaggio abbastanza diretto.

Nei pressi del parco Increa, lungo via Dorderio, sono infatti apparsi alcuni cartelli, affissi agli alberi. "Attenzione, m***a di cane a terra! Sicuramente è passato un simpatico cagnolino con un padrone di m***a". Il tutto corredato con un'immagine di un cane intento a lasciare i suoi "bisognini" barrato da un cartello di divieto.

L'appello dell'associazione

Sul tema è intervenuta ConFido in Brugherio, un'associazione nata per diffondere sul territorio una maggiore cultura cinofila e per migliorare la vita di cani, proprietari e cittadini.

Sono cartelli di qualche cittadino esasperato di vedere che troppo spesso padroni di cani maleducati e irrispettosi non si preoccupano di pulire dove il proprio animale sporca - si legge sulla pagina ufficiale del sodalizio - Noi ci uniamo al coro: raccogliere le deiezioni del proprio cane non è un optional, è un dovere. Fa parte del pacchetto completo che chi adotta o acquista un cane decide di accettare ed è un atto necessario per vivere in una società civile.

 

Seguici sui nostri canali