Attualità
L'evento

Torna dopo i due anni di stop la "Champions league" di calcio integrato

Presentato a Cernusco sul Naviglio l'annuale torneo per squadre miste con giocatori provenienti da associazioni che si occupano di handicap e aziende del territorio.

Torna dopo i due anni di stop la "Champions league" di calcio integrato
Attualità Martesana, 28 Giugno 2022 ore 10:32

Non sarà in estate, ma a settembre. Ma la notizia è che torna, dopo i due anni di stop causati dall'emergenza sanitaria. E' la Superleague di calcio integrato organizzata da Enjoy sport a Cernusco sul Naviglio nel centro sportivo comunale. La presentazione è avvenuta ieri, lunedì 27 giugno 2022, nella piscina all'aperto dello stesso centro sportivo.

superleague cernusco
Foto 1 di 11
IMG_20220627_180344
Foto 2 di 11
IMG_20220627_180351
Foto 3 di 11
IMG_20220627_181706
Foto 4 di 11
IMG_20220627_182011
Foto 5 di 11
IMG_20220627_182140
Foto 6 di 11
IMG_20220627_182426
Foto 7 di 11
IMG_20220627_182742
Foto 8 di 11
IMG_20220627_183137
Foto 9 di 11
IMG_20220627_183521
Foto 10 di 11
rifatat
Foto 11 di 11

La Superleague torna a Cernusco

La Superleague è un torneo di calcio integrato, ovvero una formula di calcio a 5 che prevede la partecipazione di squadre miste con atleti con disabilità e normodotati. In particolare per la formula cernuschese vengono accoppiate una cooperativa o un'associazione del territorio che si occupa di handicap e un'azienda.

Mentre l'abbinamento tra le due realtà negli anni passati avveniva per estrazione a sorte, quest'anno si è scelta una formula più interattiva. Erano gli stessi ragazzi delle cooperative intervenute alla presentazione a calciare una palla contro una enorme dartboard gonfiabile. Su alcuni spicchi era posto il nome di una delle aziende coinvolte e a seconda di dove il pallone finiva avveniva il "matching".

Le associazioni e cooperative che daranno vita al torneo sono la Cooperativa Insieme di Melzo, Il Brugo di Brugherio, Filippide di Cassina de' Pecchi, Graffiti di Pioltello, I ragazzi di Robin e Sociosfera di Segrate e l'Agorà di Cernusco.

"Siamo partiti con quattro squadre, poi siamo passati a sei e poi a otto - ha spiegato Eleonora Pizzari, dello staff organizzatore - Ora torniamo a sei visto che ancora servono delle cautele. Però è importante ripartire".

Seguici sui nostri canali