Attualità
social

Tolti i post "critici" dalla pagina Facebook del Comune. L'ira dell'opposizione.

Il leader dell'opposizione ha chiesto un incontro con gli amministratori della pagina istituzionale.

Tolti i post "critici" dalla pagina Facebook del Comune. L'ira dell'opposizione.
Attualità Isola, 30 Ottobre 2022 ore 12:58

Tolti i commenti critici dalla pagina Facebook del Comune di Capriate. E’ quanto avvenuto nei giorni scorsi quando l’Amministrazione ha pubblicato un post relativo a un bando per l’erogazione di contributi alle attività con sede operativa in via Trieste. Ed è scoppiata la polemica.

Il caso via Trieste e i post sgraditi

La questione è esplosa dopo alcuni post critici sulla questione di via Trieste, una strada interessata in estate da un intervento che ha comportato la chiusura alla circolazione stradale. Ora il Comune ha deciso di prevedere contributi per le attività della strada.

"Ok il bando, ma accettate le critiche"

"Allora non è vero che erano tutti contenti", hanno sottolineato gli esponenti dell’opposizione Luigi Celeste e Carlo Arnoldi.

"Mi sta bene che l’Amministrazione abbia previsto dei contributi anche perché come minoranza siamo orgogliosi e ci prendiamo un po’ il merito per aver sollevato la questione. Sia chiaro quindi che noi siamo favorevoli a questo bando in cui si riconosce che dei disagi ci sono stati".

L'ira per i commenti cancellati

La minoranza è andata su tutte le furie per la cancellazione di alcuni commenti che sono stati postati sulla pagina Facebook del Comune in seguito alla pubblicazione dell’avviso del bando. Arnoldi ha parlato di atto gravissimo e con una lettera al Comune ha chiesto l’immediato ripristino dei commenti cancellati.  Venerdì, il leader dell’opposizione si è anche presentato in Comune per conoscere i nomi degli amministratori della pagina Facebook del Comune.

"Mi è stato detto che sono il sindaco e il vice (Vittorino Verdi e Cristiano Esposito, ndr) - ha spiegato - Ho chiesto quindi un incontro con i due a cui parteciperò con le persone che si sono visti cancellati i loro commenti. In cui non c’è alcun atteggiamento denigratorio o sarcastico, ma solo critico per un qualcosa che poteva essere fatto diversamente. Spero di poter incontrare sindaco e vice nell’arco di pochi giorni, e di poter uscire dal faccia a faccia con l’inserimento di un esponente della minoranza tra gli amministratori della pagina Facebook del Comune, in modo di poter dare la possibilità di critica a tutti, togliendo solo i commenti con insulti e simili".

La replica del sindaco

Alla richiesta di ripristino dei commenti cancellati il sindaco ha prontamente risposto tramite i social.

"La pagina Facebook del Comune è stata istituita al solo fine di informare la cittadinanza delle iniziative che coinvolgono l’ente pubblico - ha scritto sulla pagina Facebook del Comune - Considerati i commenti che, molto spesso, vengono pubblicati in calce ai vari post, siamo costretti a ricordare che, anche sui social, così come ci si augura nella vita quotidiana, il rispetto delle regole di buona educazione è doveroso da parte di tutti. Soprattutto da parte di chi ricopre ruoli istituzionali, è buona cosa mantenere un profilo responsabile. Le critiche sono ben accette purché vengano formulate con un linguaggio consono e rispettoso, in assenza di commenti provocatori ed espressioni ironiche o irriguardose. Inoltre, si ricorda che le norme che regolamentano l’utilizzo della pagina istituzionale fanno espresso divieto di pubblicare commenti che denotano “atteggiamenti denigratori e sarcastici”. Sulle base delle predette prescrizioni, tali commenti, come già avvenuto in passato, saranno legittimamente eliminati. Si precisa, inoltre, che la disattivazione della possibilità di commentare da parte di tutti gli utenti è stata una decisione necessitata dalla continua riproposizione di tali commenti".

 

Il servizio completo nell'edizione della Gazzetta dell'Adda in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 29 ottobre 2022.

 

 

Seguici sui nostri canali