Attualità
Scintille in maggioranza?

Terremoto in Giunta a Trezzo sull'Adda, Danilo Villa destituito dal ruolo di vicesindaco

La carica è stata assegnata all'assessore Tiziana Oggioni. L'ex primo cittadino resta però nell'Esecutivo: "Forse la mia figura era troppo ingombrante".

Terremoto in Giunta a Trezzo sull'Adda, Danilo Villa destituito dal ruolo di vicesindaco
Attualità Trezzese, 22 Luglio 2022 ore 20:01

Terremoto in Giunta a Trezzo. Il sindaco Silvana Centurelli ha tolto la carica di vicesindaco a Danilo Villa. Tolta anche la delega ai Lavori pubblici. L'ex primo cittadino però, rimane nell'Esecutivo.

Danilo Villa non è più vicesindaco

Danilo Villa non è più vicesindaco di Trezzo. Il  primo cittadino ha infatti tolto la carica al suo vice così come la delega ai Lavori pubblici. Villa resta comunque ancora in Giunta in qualità di assessore all'Urbanistica (oltre ad altre deleghe). Secondo l'ex borgomastro che in passato ha guidato il Comune per due mandati la decisione non è stata un  fulmine a ciel sereno.

"C'era qualche malumore in maggioranza - ha spiegato Villa - Forse la mia figura era ritenuta troppo ingombrante. Continuerò in ogni caso a dare il mio contributo anche perché credo aver fatto qualcosa in  trent'anni di politica e anche in termini di voti. Non ne faccio un dramma. Le scelte del primo cittadino sono insindacabili, ma il mandato avuto dagli elettori richiede senso di responsabilità per cui continuerò finché potrò essere utile alla comunità".

Le parole del sindaco

 "Ho deciso ed emesso stamattina il decreto dopo aver parlato con  il vicesindaco e dopo aver fatto un  passaggio con la Giunta - ha spiegato Centurelli - Villa resta in Giunta con le deleghe all'Urbanistica alla Pianificazione del Territorio all'Ambiente e ai trasporti e viene solo alleggerito dei Lavori pubblici che ho preso io. Avevamo già ipotizzato la possibilità di un rimpasto e l'assegnazione del ruolo di vicesindaco  serve anche a far fare esperienza a Tiziana Oggioni, molto in gamba come tutti gli altri della squadra.  Il passaggio sarà ufficializzato nel prossimo Consiglio comunale in programma il 29 luglio. Le motivazioni sono soltanto queste. A metà mandato è quasi naturale fare il punto della situazione e vedere  come è possibile lavorare al meglio".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter