Attualità
Sicurezza

Stretta nei controlli contro la questua molesta

Gli agenti, su preciso mandato della nuova Amministrazione di Cassano d'Adda, nell'ultimo mese hanno comminato diverse sanzioni.

Stretta nei controlli contro la questua molesta
Attualità Cassanese, 11 Dicembre 2021 ore 08:02

Stretta nei controlli contro la questua molesta a Cassano d'Adda. La Polizia Locale ha inasprito le azioni per scoraggiare il fenomeno, su precisa indicazione della nuova Amministrazione comunale.

Stretta nei controlli contro la questua molesta a Cassano d'Adda

Gli agenti della Polizia Locale di Cassano d'Adda nel corso dell'ultimo mese hanno intensificato i controlli e i provvedimenti sanzionatori contro le persone che praticano la questua molesta davanti a negozi e centri commerciali, sparsi in tutta la città. Il provvedimento si è reso più stringente da quando si è insediato il nuovo esecutivo guidato dal borgomastro Fabio Colombo.

Gli interventi

Da novembre a oggi i funzionari pubblici hanno verbalizzato complessivamente cinque sanzioni, da cento euro l'una, ai danni di quattro soggetti, comunitari. Si tratta di un uomo (classe 1959) e di tre donne, rispettivamente di 83, 37 e 23 anni. C'era inoltre anche un clochard, che negli ultimi tempi si è visto campeggiare in piazza Perrucchetti. Sul giovane, classe 1995, extracomunitario, dopo una serie di accertamenti, è emerso che pendeva un decreto di espulsione da parte della Questura. E' stato quindi nuovamente segnalato.