Salute

Stop ad AstraZeneca per gli under 60 anni, dietrofront improvviso della Lombardia: sì a richiami con vaccini diversi

Palazzo Lombardia ha prima comunicato che non avrebbe consentito agli under 60 di fare il richiamo con sieri diversi da AstraZeneca, poi è tornata sui suoi passi.

Stop ad AstraZeneca per gli under 60 anni, dietrofront improvviso della Lombardia: sì a richiami con vaccini diversi
Attualità 12 Giugno 2021 ore 15:57

Stop ad AstraZeneca per chi ha meno di 60 anni: la Lombardia prima dice di no al richiamo con altri vaccini e poi torna sui suoi passi. E' arrivata la nota (si spera) definitiva dalla Regione.

Under 60: stop ad AstraZeneca. E ora?

Stop al vaccino AstraZeneca per chi ha meno di sessant'anni: lo ha confermato delle scorse ore il Comitato tecnico scientifico. Una decisione che ha creato parecchia confusione anche dalle parti di Palazzo Lombardia. La Regione si era infatti inizialmente schierata contro la possibilità di effettuare i richiami con vaccini differenti, come indicato invece dal Cts, e attraverso una nota aveva sospeso i sieri eterologhi in attesa di maggiori chiarimenti. Questi sono evidentemente arrivati, perché a stretto giro di posta il Pirellone è tornato sui suoi passi. Anche la Lombardia quindi ha dato l'ok a effettuare richiami con Pfizer e Moderna per chi ha meno di sessant'anni e ha ricevuto la prima dose di AstraZeneca.

Qui la nota di Regione:

Alla luce della circolare del Ministero della Salute e del collegato parere di Aifa, Regione Lombardia provvederà alla somministrazione eterologa, ossia con vaccino Pfizer o Moderna, della seconda dose di vaccino ai cittadini under 60 vaccinati con AstraZeneca in prima dose