Il caso

Sospeso a data da destinarsi l'avvio del cantiere sul ponte che collega Vaprio a Canonica d'Adda

La Provincia di Bergamo, proprietaria dell'opera ha fatto sapere ai sindaci dei due Comuni che l'appaltatore sta facendo fatica a reperire la necessaria fornitura di acciaio per sostituire i tiranti.

Sospeso a data da destinarsi l'avvio del cantiere sul ponte che collega Vaprio a Canonica d'Adda
Attualità Trezzese, 02 Luglio 2021 ore 18:19

Sospeso a data da destinarsi l'avvio del cantiere sul ponte che collega Vaprio a Canonica d'Adda. La Provincia, proprietaria dell'opera, ha ammesso i ritardi nei lavori causati dalla penuria dei materiali.

Sospeso a data da destinarsi l'avvio del cantiere sul ponte che collega Vaprio a Canonica d'Adda

Doveva avvenire a fine maggio, poi c'è stato il rinvio a metà giugno e infine il terzo e decisivo stop. Il vincitore dell'appalto per la manutenzione del ponte che collega Vaprio a Canonica d'Adda ha ammesso alla Provincia, il soggetto committente, di essere in difficoltà a reperire il materiale necessario per effettuare i lavori. Il cantiere quindi è stato di fatto sospeso a data da destinarsi.

L'acciaio costa troppo

I sindaci dei due Comuni coinvolti hanno subito chiesto ulteriori delucidazioni e alla fine è emerso che la penuria nell'acquisto del materiale è dovuta al fatto che il prezzo dell'acciaio è salito drasticamente. Il vincitore dell'appalto è infatti in difficoltà a reperire le risorse necessarie. Per questo ha chiesto alla Provincia di ridiscutere il costo dell'intera opera. La speranza è che ci siano margini di dialogo affinché l'impasse si risolva al più presto.