Il caso

Schiamazzi e rifiuti, cittadini di via Roma a Basiano infuriati

Il consigliere di opposizione Riccardo Melias presenterà un'interrogazione in Consiglio comunale

Schiamazzi e rifiuti, cittadini di via Roma a Basiano infuriati
Attualità 29 Giugno 2021 ore 09:37

Nelle vie del centro di Basiano i cittadini si lamentano di urla e schiamazzi fino a tarda notte: il consigliere Riccardo Melias presenterà un'interrogazione.

Le segnalazioni e i disagi

Ha consegnato un'interrogazione in Comune per chiedere il rispetto delle norme e se possibile anche l'applicazione del Daspo urbano in caso di reati reiterati. Il consigliere comunale di Fratelli d'Italia, Riccardo Melias, si sta facendo portavoce dei cittadini che in queste ultime settimane stanno lamentando notti insonni e risvegli con rifiuti e non solo davanti a casa.

"Da diversi anni i cittadini, nel periodo estivo, che risiedono nella zona limitrofa alla piazza del Comune sono costretti a sopportare per tutta la notte, soprattutto nel weekend schiamazzi, urla, e rumori molesti - ha affermato Melias - Durante le ore diurne sono presenti diversi ragazzi che giocano a palla sbattendola ripetutamente contro l’edificio comunale, rischiando di rovinarlo".

La richiesta dell'utilizzo della norma del Daspo urbano

Il consigliere chiederà anche l'applicazione del Daspo urbano per chi viene pizzicato più volte a violare il regolamento.
"Ricevo anche sette chiamate al giorno dai residenti della zona esasperati da una situazione che ritengono fuori controllo - ha affermato Melias - C'è chi, oltre ad avere difficoltà a dormire la notte a causa del rumore, al mattino si ritrova o con bottiglie e altri rifiuti fuori di casa o a dover pulire il vomito di qualcuno che nella notte ha esagerato, sia nella zone del Comune che in quella del vialetto San Basilio".
L'interrogazione verrà portata in Consiglio il 30 giugno.
"Ci vogliono risposte immediate - ha continuato Melias - Come gruppo consigliare sono anni che chiediamo il rispetto delle norme per il bene dei cittadini: ci vuole un pattugliamento costante e la volontà di far rispettare la legge".