Attualità
Tradizione

Sant'Antonio a Melzo: dopo tre anni torna la notte del falò e dei desideri

Ogni 17 gennaio, secondo l’antica tradizione contadina, si rende omaggio a Sant'Antonio Abate, patrono dei contadini e degli allevatori

Sant'Antonio a Melzo: dopo tre anni torna la notte del falò e dei desideri
Attualità Melzese, 11 Gennaio 2023 ore 09:46

Sant'Antonio, la tradizione torna a Melzo: dopo tre anni torna la notte del falò e dei desideri nell'area Fiera.

Torna la notte del falò e dei desideri per Sant'Antonio

Ogni 17 gennaio, secondo l’antica tradizione contadina, si rende omaggio a Sant'Antonio Abate, patrono dei contadini e degli allevatori e protettore degli animali domestici, accendendo fuochi nel centro di prati ed aie.

Nei tempi antichi il falò, infatti, aveva lo scopo di purificare il terreno dalle scorie del raccolto precedente, di essere di buon auspicio per l'anno appena iniziato. Spesso si svolgeva anche il rito di benedizione degli animali.

Il Comune di Melzo, per onorare questa antica tradizione, sta organizzando per martedì 17 gennaio 2023, una serata attorno al fuoco per riscoprire e rivivere insieme i riti che riportano alle radici contadine, come ha spiegato entusiasta il sindaco Antonio Fusè.

 E’ una celebrazione a cui tengo molto perché mantenere viva la memoria delle nostre tradizioni è un modo per rinsaldare il senso di appartenenza alla nostra città che è cresciuta grazie anche al lavoro e ai sacrifici di chi lavorava la terra e allevava animali. Anche oggi sono tante le cascine che circondano Melzo e tante sono le persone che portano avanti un antico mestiere che richiede ancora sacrifici e capacità di innovarsi. Questa serata vuole rendere un omaggio ai nostri contadini, che saranno presenti con i loro mezzi agricoli, ma sarà anche un momento di festa che vogliamo vivere insieme attorno al fuoco che rappresenta sempre un rito che affascina e incanta. Ecco perché abbiamo pensato di distribuire delle cartoline dove ognuno potrà scrivere i propri propositi o desideri da affidare alle braci, come segno di buon auspicio per il nuovo anno.

L’appuntamento è all’area Fiera in via Colombo a partire dalle ore 20.45, quando arriveranno i trattori che si posizioneranno all’interno
dell’area per la benedizione. Alle ore 21 sarà accesa la pira accompagnata da effetti speciali: fontane a fiamma rossa e fontane ad intermittenza rosse precederanno l’accensione del falò.

La Filarmonica Città di Melzo curerà l’accompagnamento musicale, mentre sarà aperto ai partecipanti un punto ristoro a cura degli Alpini di Melzo. Novità del 2023: Il Comune, per coinvolgere maggiormente i cittadini, invita a compilare la cartolina dedicata a Sant’Antonio, con un desiderio o una buona intenzione per il nuovo anno, come da tradizione, da affidare alle braci. Possono essere portati anche biglietti scritti autonomamente.

Seguici sui nostri canali