Il caso

Rimuovono in maniera "artigianale" l'eternit e lo lasciano nel cortile del palazzo

E' successo a Cologno Monzese: il sindaco ha emesso un'ordinanza per obbligare i proprietari a smaltire (correttamente) il materiale cancerogeno.

Rimuovono in maniera "artigianale" l'eternit e lo lasciano nel cortile del palazzo
Attualità Martesana, 31 Agosto 2021 ore 09:04

Rimuovono in maniera "artigianale" l'eternit e lo lasciano nel cortile del palazzo. E' successo a Cologno Monzese: il sindaco ha emesso un'ordinanza per obbligare i proprietari a smaltire (correttamente) il materiale cancerogeno.

Eternit tolto e... lasciato in cortile a Cologno

Il primo aspetto è che hanno pensato di rimuovere in maniera "domestica" (senza affidarsi a una ditta specializzata) le lastre di eternit che coprivano il loro magazzino e l’adiacente autorimessa. Il secondo è che a distanza di quasi un anno, le lastre sono ancora accatastate nel cortile del palazzo dove vivono. Per spingerli a smaltirle correttamente, il sindaco Angelo Rocchi ha emesso nei giorni scorsi un'ordinanza: i proprietari hanno trenta giorni di tempo per far rimuovere l'eternit da un'azienda e inviare all’Ufficio Ecologia del Comune una relazione che attesti come l’operazione sia stata eseguita in maniera lecita e regolare, a norma di legge.

Tutto era iniziato a settembre

Il tutto ha avuto inizio lo scorso settembre, quando gli agenti della Polizia Locale (a seguito di una denuncia formulata in Municipio) erano intervenuti per accertare la veridicità di quanto riportato nell’esposto depositato in Municipio: ossia la presenza dell’eternit nel cortile, rimosso in modalità "fai da te". Ad ammetterlo erano stati gli stessi proprietari. Solo che nulla è cambiato in quasi un anno.