l'accordo

Rafforzare il turismo in Lombardia: firmata l'intesa tra Regione, Malpensa e Linate

Magoni: "Riscoprire la nostra destinazione sulle tratte intercontinentali ed europee, valorizzando mercati da sempre particolarmente favorevoli".

Rafforzare il turismo in Lombardia: firmata l'intesa tra Regione, Malpensa e Linate
Attualità Martesana, 02 Agosto 2021 ore 11:46

Rafforzare la conoscenza e promuovere la reputazione del brand turistico 'inLombardia' a livello internazionale, condividere le informazioni sui flussi e il traffico aereo per un monitoraggio della mobilità internazionale,  attivare una sinergia comunicativa per il riposizionamento competitivo della destinazione Lombardia e la ripresa dei flussi turistici internazionali,  valorizzare gli strumenti digitali nelle politiche di promozione turistica e assicurare la collaborazione per educational, press trip e altre iniziative di comune interesse.  Sono gli obiettivi dell'intesa siglata tra Regione Lombardia e Gruppo Sea, società che gestisce gli aeroporti di Linate e Malpensa.

Aeroporti rafforzati per una Lombardia turistica

Una collaborazione di prospettiva, per rafforzare l'attrattività turistica regionale, dopo mesi di difficoltà dovuti alla pandemia.

"La Lombardia è da sempre una meta turistica internazionale - ha spiegato Lara Magoni, assessore regionale al Turismo, Marketing territoriale e Moda -  L'intesa con il Gruppo Sea, che può contare su un ampio ventaglio di destinazioni raggiungibili dagli aeroporti di Malpensa e Linate, nasce anche per far riscoprire la nostra destinazione sulle tratte intercontinentali ed europee, valorizzando mercati da sempre particolarmente favorevoli. Nord America, Paesi arabi, visitatori dell'Estremo Oriente e dell'Europa continentale scelgono le nostre mete apprezzandone l'enogastronomia, la cultura, le montagne e i laghi. Senza dimenticare l'alto valore attrattivo del design e dello shopping di lusso, con Milano capitale indiscussa del fashion".

"Oltre il 60% delle presenze in Lombardia  è costituito da turisti stranieri, si tratta della nostra vocazione naturale. Per noi il turismo di prossimità è europeo, non solo italiano: la collaborazione con le compagnie aeree e gli aeroporti è strategica per la promozione della destinazione e perciò ho già avviato accordi innovativi con diversi operatori del settore. Oggi abbiamo tutti i mezzi per tornare rapidamente ad essere una delle destinazioni turistiche più ambite ed intese come questa vanno proprio in tale direzione".

Soddisfatto anche Andrea Tucci, VP Aviation Business Development Sea -

"Accogliamo positivamente la collaborazione con Regione Lombardia  e, in particolare, con l'Assessorato regionale al Turismo, Marketing territoriale e Moda, che ci permette di coinvolgere attivamente i vettori aerei per la promozione della destinazione Lombardia sui nostri principali mercati incoming internazionali".