Politiche "green"

Proposta shock: piantiamo una foresta nella Terra dei fuochi della Martesana

Un consigliere di Pioltello ha avanzato la proposta di destinare l'ex Sisas ad area verde di interesse sovracomunale.

Proposta shock: piantiamo una foresta nella Terra dei fuochi della Martesana
Attualità Martesana, 01 Maggio 2021 ore 09:09

L'ex Sisas tra Rodano e Pioltello è la "Terra dei fuochi" della Martesana, un'area che si estende tra Pioltello e Rodano e che ha visto la presenza di insediamenti chimici che hanno pesantemente inquinato il terreno.  In attesa che vengano completate le bonifiche si è tornati a parlare del futuro urbanistico di quelle aree. E tra le proposte c'è anche chi ha ipotizzato la soluzione "verde".

La Terra dei fuochi della Martesana

Sin dagli anni Settanta le associazioni ambientaliste e i Comitati di quartiere si sono battuti contro l'inquinamento provocato dalla ex Sisas. Dopo decenni di lotta e la chiusura dell'azienda, erano partite le prime bonifiche che avevano fatto emergere la presenza di sostanze pericolose all'interno del terreno.

Una questione resa ancor più complessa dalle vicende legali connesse agli illeciti accaduti  nell'area, fatti che furono messi in luce da interventi della Guardia di Finanza e delle Forze dell'ordine che svelarono loschi traffici di rifiuti internazionali che toccavano anche l'area pioltellese.

Ora il Sin, Sito di interesse nazionale, è  diventato proprietà di Regione Lombardia e sono state persino stanziate le risorse per la caratterizzazione dei terreni inquinati che non sono ancora stati interessati dalle bonifiche. Bonifiche che devono essere ultimate, compito che spetterà all'operatore che deciderà di investire sull'area.

Un  bosco al posto della Ex Sisas

E se invece l'area venisse  restituita all'ambiente? Se al posto di ciminiere ci fossero degli alberi ad alto fusto, al posto delle emissioni  l'ossigeno prodotto dalla fotosintesi, al posto di mezzi pesanti e camioncini uccellini e animali selvatici? Un'utopia?

Non secondo il consigliere del Pd ed ex assessore all'Ambiente di Pioltello Walter Finazzi che, dopo anni di lotta contro l'inquinamento del Polo chimico ha proposto un cambio di destinazione epocale: al posto delle fabbriche realizzare una foresta all'interno dell'area ex Sisas, un polmone verde a servizio di tutto l'Est Milanese.

Il servizio completo sulla Gazzetta della Martesana in edicola e in versione sfogliabile web per Pc, smartphone e tablet da sabato 1 maggio 2021.