Menu
Cerca
Il caso

Profughi in arrivo a Cologno, sindaco contrario: "Nessuno ci ha avvisato"

Settanta etiopi (tra cui 13 bambini) sono atterrati a Roma con un corridoio umanitario frutto di un accordo tra Stato, Sant'Egidio e Cei.

Profughi in arrivo a Cologno, sindaco contrario: "Nessuno ci ha avvisato"
Attualità Martesana, 01 Giugno 2021 ore 12:15

Profughi in arrivo a Cologno Monzese, il sindaco Angelo Rocchi contrario: "Nessuno ci ha avvisato". Settanta etiopi (tra cui 13 bambini) sono atterrati a Roma venerdì 28 maggio 2021 con un corridoio umanitario frutto di un accordo tra Stato, Sant'Egidio e Cei.

Profughi etiopi in arrivo anche a Cologno Monzese

C’è anche Cologno tra le città che ospiteranno i rifugiati etiopi arrivati in Italia con un volo della Ethiopian Airlines decollato da Addis Abeba. Il protocollo d'intesa era stato firmato nel 2019 tra lo Stato Italiano, la Comunità di Sant'Egidio e la Conferenza episcopale italiana: prevede l'arrivo in Italia complessivamente di 600 persone fragili. Gli etiopi atterrati a Fiumicino si trovavano da tempo all’interno di campi profughi in Etiopia, dopo essere fuggiti dal conflitto nel Tigrai.

Le città (oltre Cologno) che li ospiteranno

Troveranno un tetto dove vivere, oltre che a Cologno, anche nella Capitale e a Bologna, Belluno, Parma, Brisighella (in provincia di Ravenna), Padova, Rieti, Ancona e Taranto, in strutture di associazioni e parrocchie e in appartamenti di privati. Saranno al centro di un "percorso d’integrazione sociale e lavorativa sul territorio, garantendo servizi, corsi di lingua italiana, inserimento scolastico per i minori e cure mediche adeguate - hanno spiegato da Sant’Egidio - Tra loro anche minori, che non hanno intrapreso il viaggio in mare costato la vita a tanti loro coetanei". Il progetto è totalmente finanziato con i fondi dell’8 per mille, della stessa Sant’Egidio e raccolti grazie alla generosità di privati e sodalizi.

Il sindaco Angelo Rocchi: "Nessuno ci ha avvisato"

Da parte sua, il sindaco leghista Angelo Rocchi ha sottolineato come il Comune e lui stesso non siano stati in alcun modo informati dell’arrivo dei profughi. "Sanno tutti che sono contrario", ha concluso.