Attualità
Scuola

Premiati a Cologno Monzese gli studenti più bravi

Quaranta ragazzi che hanno concluso a giugno la terza media hanno ricevuto un assegno per proseguire gli studi.

Premiati a Cologno Monzese gli studenti più bravi
Attualità Martesana, 19 Dicembre 2021 ore 10:21

Premiati a Cologno Monzese gli studenti più bravi. Si è tenuta infatti ieri, sabato 18 dicembre 2021, l'ormai tradizionale cerimonia di conferimento degli assegni per i ragazzi che nell'anno scolastico concluso a giugno si sono particolarmente distinti per il rendimento all'esame di terza media.

cologno monzese borse di studio
Foto 1 di 3

cologno monzese borse di studio

WhatsApp Image 2021-12-18 at 18.29.32 (4)
Foto 2 di 3
WhatsApp Image 2021-12-18 at 18.29.32 (3)
Foto 3 di 3

La consegna dell'assegno

L'evento si è tenuto nel pomeriggio nella sala consiliare di Villa Casati.

"Con grande piacere ti comunichiamo che sei tra i beneficiari della borsa di studio del valore di 200 euro che l’Amministrazione di Cologno Monzese ha voluto destinare ai ragazzi e alle ragazze meritevoli che hanno concluso la scuola secondaria di primo grado - è il testo della lettera che ciascuno studente ha ricevuto - Un piccolo aiuto che ti darà una mano nella prosecuzione del tuo brillante percorso scolastico perché ricorda che studio e conoscenza ti permettono di sviluppare quella consapevolezza e quel senso critico che rappresentano gli elementi fondamentali per divenire attori attivi nella costruzione della società di domani".

I ragazzi premiati sono stati quaranta e, per ragioni di emergenza sanitaria, sono stati divisi in due gruppi.

Alla cerimonia si è aggiunta anche la borsa di studio offerta dal Lions club a uno studente dell'istituto superiore Leonardo da Vinci. Quest'anno è stato premiato Alessio Di Nunno.

Le benemerenze civiche alla memoria

L'occasione è stata opportuna anche per la consegna di due benemerenze civiche alla memoria. I premi sono stati conferiti per omaggiare il ricordo di  Laura Tonani e Gianfranco D’Ambrosio.

La 53enne, scomparsa il 13 agosto, è stata l’anima e la «colonna» del Libero Atelier di Villa Citterio, un luogo dove l’arteterapia diventava uno strumento per sostenere e aiutare i pazienti affetti da malattie psichiche. Pittrice e docente dell’Accademia di Belle Arti di Brera, Tonani aveva progettato e attivato il corso biennale in Teoria e pratica della terapeuta artistica, un percorso di diploma di secondo livello che risulta al momento l’unico in Italia.

D’Ambrosio è venuto a mancare per Covid a marzo del 2020, all’inizio della pandemia. Aveva 72 anni. Ginecologo, era diventato nell’arco della sua carriera il punto di riferimento per tante mamme.

Seguici sui nostri canali