Attualità
incredibile

PizzAut citato come esempio da seguire in una riunione del Parlamento in Canada

Il ristorante gestito da ragazzi autistici di Cassina de' Pecchi è stato citato come esempio da un senatore durante la seduta.

PizzAut citato come esempio da seguire in una riunione del Parlamento in Canada
Attualità Martesana, 25 Febbraio 2022 ore 07:14

PizzAut va oltre i confini nazionali. Il ristorante di Cassina de' Pecchi gestito interamente da ragazzi autistici e fondato da Nico Acampora è stato infatti citato durante una seduta del Parlamento canadese.

PizzAut modello mondiale

E' lo stesso Acampora a riferire quanto accaduto, quasi incredulo.

"Lo racconto perché mi ha emozionato pensare che dall'altra parte del mondo parlino di PizzAut come un esempio, come un'eccellenza Italiana nel mondo che può migliorare ovunque la vita delle persone autistiche - ha scritto - Venerdì 18 febbraio 2022 in Canada il senatore Tony Loffreda nel suo intervento in Senato rivolto al Ministro alla Sanità canadese ha parlato di PizzAut, ha parlato di noi come esempio virtuoso e da seguire. Non so come il senatore faccia a conoscere PizzAut, ma so che le persone autistiche purtroppo ovunque hanno meno oppurtunità e diritti degli altri".

"So che se PizzAut può smuovere anche solo una goccia nell'oceano dell'indifferenza io sono felice e tutta questa fatica è ripagata - ha proseguito - So che mi sono inventato questo progetto con grande sacrificio ma mai avrei pensato si potesse arrivare così lontano. So che mi sento emozionatissimo e anche un po' in ansia da prestazione. Cercherò di contattare il parlamentare canadese. Vorrei però condividere questa gioia e questa responsabilità con tutti gli amici di PizzAut: i ragazzi, i genitori i volontari, i sostenitori e con tutti le persone che scelgono di venire a mangiare da noi perché hanno il desiderio di costruire un mondo migliore. E lo voglio condividere anche con i nostri hater. Anche voi siete sempre uno stimolo".

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter