Attualità
La Tv cambia

Oggi è il giorno dello switch off: ecco cosa dovete fare per continuare a guardare la televisione

Da oggi, mercoledì 21 dicembre 2022, switch off del vecchio digitale terrestre: tutto quello che si deve sapere per affrontare il cambio e non incorrere in acquisti affrettati

Oggi è il giorno dello switch off: ecco cosa dovete fare per continuare a guardare la televisione
Attualità Martesana, 21 Dicembre 2022 ore 09:17

Oggi, mercoledì 21 dicembre 2022, la televisione cambia (per citare lo slogan che ormai da settimane viene trasmesso su tutti i canali). La "vecchia" TV non sarà più attiva. Ma niente paura, per i ritardatari che ancora non si sono adeguati alla novità non è certo tutto perduto.

La televisione cambia

Nella notte c'è stato lo switch off con il passaggio dal formato video Mpeg2 al più efficiente Mpeg4, per dirla in poche parole le trasmissioni da oggi saranno tutte in alta risoluzione, con un miglioramento della qualità del segnale e anche delle immagini. Dopo il passaggio al digitale terrestre, ecco un altro step per migliorare la fruizione da parte degli utenti.

Alla base del nuovo standard di trasmissioni del segnale c'è la liberazione delle frequenze mobili della banda 700, indispensabili per la rete 5G, che consentirà connessioni molto più veloci rispetto al passato.

Cosa succede con lo switch off

I vecchi canali TV saranno spenti, con il passaggio ai soli canali in HD. Questo comporterà l'impossibilità di vedere alcuni canali cui eravamo abituati, per esempio alcuni della numerazione 500 (501, 502 e 503 erano per le frequenze Rai non in alta definizione) e di alcuni con numerazione 100 e 200 che erano ancora trasmessi con il vecchio formato.

Cosa si deve fare?

E' molto semplice: basta risintonizzare i canali del decoder qualora il televisore (o il dispositivo esterno) non abbiano ancora provveduto in maniera automatica durante la notte. Basta recarsi sulle impostazioni del proprio strumento tecnologico e avviare la ricerca automatica (o manuale) dei canali. Quelli vecchi saranno automaticamente rimossi a favore dei canali trasmessi in HD e conformi al nuovo mezzo di diffusione.

Chi deve cambiare la TV?

A fare chiarezza è il ministero dell'Economia sul proprio sito web: chi ha acquistato un televisore dopo il 22 dicembre 2022 ha la certezza di aver comprato un dispositivo sicuramente compatibile con la nuova TV digitale. Da quella data infatti i  negozianti sono stati obbligati a vendere televisori in grado di supportare lo standard necessario per le nuove frequenze. Chi non riscontra problemi e vede chiaramente le immagini in HD non ha dunque bisogno di alcun cambio del televisore.

Ma addio Bonus Tv

I ritardatari o i poco accorti che non si sono mossi in tempo per adeguare la propria strumentazione alle modifiche di trasmissione dovranno mettersi l'animo in pace: i costi dell'aggiornamento cadranno tutti sulle spalle dell'acquirente. Infatti il 12 novembre 2022 si è conclusa la finestra per presentare domanda per il Bonus Tv introdotto dal Governo nel 2018 per incentivare l'acquisto di apparecchi televisivi compatibili con lo standard evoluto del digitale terrestre.  Ma prima di correre a comprare una nuova TV, non dimenticate di provare a risintonizzare la vostra televisione!

Seguici sui nostri canali