Attualità
Opera pubblica

Nuovo passo avanti nel cantiere della Variantina di Vaprio d'Adda

Oggi, giovedì 6 maggio 2021, di fronte al sindaco e a una parte della Giunta sono state posate le travi del ponte pedonale che collegherà le due aree verdi del Parco del Monasterolo.

Nuovo passo avanti nel cantiere della Variantina di Vaprio d'Adda
Attualità Trezzese, 06 Maggio 2021 ore 16:57

Nuovo importante passo avanti nel cantiere della Variantina di Vaprio d'Adda. Oggi, giovedì 6 maggio 2021 sono state posate le travi del sovrappasso pedonale nel Parco del Monasterolo.

Passo avanti nel cantiere della Variantina di Vaprio d'Adda

Giornata importante per il cantiere della Variantina di Vaprio d'Adda. Oggi, giovedì 6 maggio 2021, sono state posate le travi che sorreggeranno il sovrappasso pedonale all'interno del Parco del Monasterolo. Per l'occasione in loco erano presenti, oltre ai funzionari di Città metropolitana (proprietaria dell'opera viabilistica, finanziata anche dalla Regione con un investimento di oltre mezzo milione di euro) anche il primo cittadino Luigi Fumagalli e gli assessori Antonio Verna (Viabilità) e Maria Luisa Mariani (Servizi Sociali).

6 foto Sfoglia la gallery

L'opera

La posa delle travi è stata alquanto maestosa e al tempo stesso laboriosa. In effetti per trasportare ogni trave in loco c'è voluto un apposito trasporto eccezionale. Dopodiché un camion-gru le ha issate una alla volta sugli appositi giunti del viadotto. Il ponte servirà per la mobilità dolce; garantirà infatti la possibilità ai pedoni di transitare in sicurezza da vicolo San Pietro fino al semaforo che incrocia le vie Antonio Motta e XXV Aprile (la ex Strata provinciale 525 del Brembo), passando per il Parco del Monasterolo, riparati dalle sue frasche e lontano dallo smog emesso dai veicoli in coda al semaforo lungo il tornante. Il cantiere della Variantina (ripartito a ottobre del 2020 dopo anni di stop) da cronoprogramma dovrebbe concludersi entro ottobre. Verrà realizzata una rotonda che permetterà ai veicoli di imettersi inizialmente lungo via per Grezzago (l'ex Provinciale) per raggiungere l'Sp104 e permetterà quindi di evitare ai mezzi pesanti di passare per il centro storico. Dopodiché, per completare l'intervento viabilistico dovrà essere realizzata la Tangenziale Nord. Questa partirà da via per Concesa, girerà poi a sinistra lungo via per Grezzago e si collegherà alla rotonda lungo l'Sp104.