Attualità
Sanita'

Nuovo direttore per il Centro Sant'Ambrogio del Fatebenefratelli di Cernusco sul Naviglio

Si chiama Vincenzo Trovato, già chief operating officer del Gruppo San Donato

Nuovo direttore per il Centro Sant'Ambrogio del Fatebenefratelli di Cernusco sul Naviglio
Attualità Martesana, 09 Gennaio 2023 ore 12:36

Si chiama Vincenzo Trovato il nuovo direttore del Centro Sant'Ambrogio del Fatebenefratelli di Cernusco sul Naviglio. Sostituisce Lorenzo Guzzetti (ex sindaco di Uboldo) che aveva lasciato prima dell'estate.

Nuova guida per il centro psichiatrico di via Cavour

Trovato vanta oltre diciotto anni di esperienza internazionale  nelle operazioni di fusione, acquisizione, curve-out e management aziendale, sia nella Sanità, sia in altri settori, come quello farmaceutico.

Ha lavorato anche nel Gruppo San Donato dove è stato Coo (Chief operating officer) e vice general manager del Policlinico San Pietro e ha guidato l’ospedale anche durante l’emergenza pandemica.

"Piena centralità al valore della persona"

"Sono convinto che un ente ecclesiastico come l'Ordine dei Fatebenefratelli possa erogare un servizio sanitario d’eccellenza con una vocazione di assistenza e attenzione ai più bisognosi. Servire diventa l’essenza di tre parole 'Fate bene fratelli' secondo l’insegnamento di San Giovanni di Dio.

L’ospitalità, la cura e l'assistenza alla persona affetta da disturbi psichici sono ispirate alla missione dell'Ordine: attribuire piena centralità al valore della persona umana".

Queste sono state le sue prime parole, aggiungendo che il centro Sant'Ambrogio rappresenta un’eccellenza tra le strutture sanitarie che operano nel campo della riabilitazione psichiatrica e della psicorganicità.

"Il mio obiettivo è valorizzare il centro con progetti concreti che possano mettere in primo piano l’attenzione ai pazienti, l’ospitalità e la comunità. Questo si traduce in progetti in fase di attuazione, quali la creazione di maggiore capacità ricettiva in termini di posti letto, con l’ampliamento della unità dei disordini alimentari, l'incremento dei servizi rivolti alla comunità attraverso dei servizi ambulatoriali dell’area psichiatrica e di psicorganicità e nuovi servizi ambulatoriali polispecialistici".

Seguici sui nostri canali