Attualità
Incredibile

Nonna Elda ha 101 anni e aspetta ancora di essere vaccinata

La storia della donna, che abita a Brugherio, racconta come la campagna massiva stia lasciando indietro tanti (troppi) anziani.

Nonna Elda ha 101 anni e aspetta ancora di essere vaccinata
Attualità Brugherio, 22 Maggio 2021 ore 13:44

Nonna Elda ha 101 anni e aspetta ancora di essere vaccinata. La storia della donna, che abita a Brugherio, racconta come la campagna massiva stia lasciando indietro tanti (troppi) anziani. E non è il primo caso di ultraottantenne ancora in "stand by".

Avere 101 anni e aspettare ancora il vaccino

I figli 80enni sono stati immunizzati da tempo. Ora toccherà ai nipoti, che di anni ne hanno 52 e 55 e si sono già prenotati. Lei, Elda Rivolti, è ancora in attesa di ricevere la prima dose a domicilio. Una speranza che si protrae ormai da mesi, nonostante le telefonate e le mail dei familiari, che hanno contattato anche il sindaco di Brugherio Marco Troiano con l'obiettivo di sbloccare la situazione. Mentre in Italia si viaggia con un ritmo ormai costante di 500mila inoculazioni al giorno e sono state aperte le prenotazioni anche per i 40enni, una centenaria resta ancora ad aspettare.

"Ma vi sembra normale?"

"Ma è possibile che noi che abbiamo 52 e 55 anni veniamo vaccinati prima di nostra nonna? - si sono chiesti i nipoti - Nostra nonna che nella sua vita ne ha viste e passate tante come tutti quelli della sua generazione. Lei che, nata in una famiglia povera e numerosa, è sopravvissuta alla fame, lei che di quella guerra affrontata con tre bambini da crescere e un marito al fronte ci ha raccontato col sorriso anni di incredibili peripezie per portare ogni giorno qualcosa in tavola, lei che ha visto diventare adulti quattro nipoti, lei che ha avuto la fortuna di diventare bisnonna di sette ragazzi che la chiamano 'nonna bis', lei che ha affrontato senza un lamento pure questo anno terribile lontano dai nostri abbracci anche per il giorno dei suoi 100 e 101 anni: non crediamo proprio meriti tutto questo. Ha diritto come tutti noi di ricevere il suo vaccino, ora e non 'settimana prossima'. Lei intanto c’è e aspetta. E chissà quanti come lei. E' arrivato il momento che qualcuno si prenda la responsabilità di quello che le sta accadendo".

Domenica la chiamata di Ats è arrivata e poi c'è stata anche la vaccinazione

Una squadra di Ats brianza, oggi, domenica 23 maggio 2021 ha preso contatto coi famigliari dell'anziana annunciando l'intervento. Oggi, nel primo pomeriggio, la tanto attesa di vaccinazione a domicilio è stata fatta.

Tutti i dettagli nell'edizione della Gazzetta della Martesana in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 22 maggio 2021.