Attualità
Intervento

Nomadi cercano di occupare il parcheggio, sgomberati dalla Polizia Locale

Avevano posizionato roulotte e caravan all'interno dell'ampio parcheggio del cinema di Pioltello. Ma il "campeggio" è durato poco.

Nomadi cercano di occupare il parcheggio, sgomberati dalla Polizia  Locale
Attualità Martesana, 28 Luglio 2022 ore 18:48

Avevano già tirato i fili per il bucato e aperto le tende per crearsi delle piccole verande. Insomma, erano pronti per occupare il parcheggio del cinema di via San Francesco e trasformarlo in un’area residenziale abusiva. Solo l’intervento immediato delle Forze dell’ordine ha scongiurato la formazione di un accampamento nomadi a Pioltello.

Nomadi nel parcheggio del cinema

La segnalazione è arrivata martedì, quando alcuni residenti della zona hanno denunciato agli agenti della Polizia Locale la presenza di alcune roulotte parcheggiate all’interno dello spiazzo di sosta nell’area commerciale a ovest della città.

Da uno o due mezzi, nel giro di pochissimo tempo sono diventate una decina con il personale del Comando di via De Gasperi che ha intuito che qualcosa non andava. Così il comandante Mimmo Paolini ha inviato sul posto tre pattuglie, più una quarta in ausilio per presidiare gli accessi e impedire il sopraggiungere di nuovi caravan. I nomadi, italiani, erano già pronti a occupare l’area tanto che avevano già posizionato tavoli esterni e predisposto i propri spazi. Peccato però che il parcheggio di via San Francesco non sia certo un’area di campeggio o di villeggiatura.

Scongiurato il rischio di una nuova Bareggiate

Con l’ausilio di una quinta macchina dei Carabinieri della Compagnia di Pioltello inviata di rinforzo, gli agenti hanno fatto allontanare tutti i caravan evitando così un’occupazione che sarebbe stato ben più difficile gestire. Vista la zona, il pensiero va infatti al campo nomadi che fino a una decina di anni fa esisteva nella cascina Bareggiate, proprio nei campi alle spalle del parcheggio che rischiava di fare la stessa fine. Per smantellarlo fu necessario l’intervento delle ruspe e di un cospicuo numero di poliziotti e militari.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter