Attualità
Gratitudine

Milite ignoto cittadinanza onoraria anche a Melzo. Votata all'unanimità

Una delibera che cade in occasione dei festeggiamenti dei 100 anni dall'inaugurazione del monumento a Roma. Presenti le associazioni combattentistiche e d'arma.

Milite ignoto cittadinanza onoraria anche a Melzo. Votata all'unanimità
Attualità Melzese, 28 Settembre 2021 ore 09:30

Un voto unanime per dare la cittadinanza di Melzo al milite ignoto. Ieri, lunedì 26 settembre 2021, il Consiglio comunale si è pronunciato favorevolmente per tributare il riconoscimento a una figura simbolica come quella del milite ignoto.

Milite Ignoto chi è?

Senza fare una lezione di storia, al termine della Grande guerra le Nazioni si posero il problema di rendere omaggio alle tante vittime del conflitto che erano rimaste prive di sepoltura, in molti casi sconosciuti e quindi non pianti dai propri familiari. Nacque così l'uso di dedicare monumenti e tombe al "Milite ignoto", in rappresentanza di tutti loro. Solo in Italia furono circa 600mila i soldati defunti durante il conflitto.

La cittadinanza onoraria

Quest'anno cadono i 100 anni dall'inaugurazione ufficiale del monumento al Milite Ignoto, sepolto a Roma sotto la statua della dea Roma all'Altare della Patria al Vittoriano. Vista questa ricorrenza, diverse realtà tra cui Anci e il Gruppo Medaglie d'oro al valore militare, hanno lanciato una campagna per chiedere ai Comuni di concedere la cittadinanza onoraria del proprio paese al Milite.

Ieri Melzo ha fatto la sua parte portando alla votazione l'impegno alla Giunta di procedere con la concessione. Una delibera di Consiglio che è stata suggellata da un voto all'unanimità, ma anche dalla presenza in sala dei rappresentanti delle associazioni combattentistiche di Melzo: Associazione nazionale Carabinieri in congedo, Associazione Marinai, Bersaglieri e Associazione nazionale alpini.