Attualità
Lutto

Melzo, si è spenta un pilastro della comunità cittadina

I funerali sono stati celebrati mercoledì 28 dicembre 2022 nella parrocchiale.

Melzo, si è spenta un pilastro della comunità cittadina
Attualità Melzese, 30 Dicembre 2022 ore 12:09

Una donna fine, elegante, di altri tempi. Sempre disponibile con tutti e con una grande etica nel lavoro. Melzo piange la scomparsa di Adelfranca, per tutti Franca.

Melzo ha salutato una colonna storica della città

Franca Pisani si è spenta la sera del 24 dicembre 2022. Era conosciuta, stimata e amata dalla comunità melzese che si è raccolta attorno ai figli Claudio ed Ermanno, ai quattro nipoti e ai tre pronipoti, oltre a tutti gli altri familiari, mercoledì 28 dicembre 2022 quando sono stati celebrati i funerali nella parrocchiale.

Per tanti era Franca Biava, dal cognome del marito Luigi con cui aveva fondato l'omonimo negozio di abbigliamento in città nel 1950, scomparso nel 2018.

Una coppia molto unita, nella vita e nel lavoro. Questo il ricordo pubblicato sulla pagina social del negozio insieme a una foto di loro due insieme:

A 91 anni ci ha lasciato il cuore pulsante dei nostri negozi, colei che ha dato cuore e anima per la famiglia ed il lavoro. Esempio di vita, donna instancabile. Oggi un pezzo di noi se ne è andato. Arrivederci Signora Franca ora tornerete a sorridere insieme

Anche Ester Gerli, presidente del Dam (Distretto attività melzesi), ha condiviso un pensiero:

Come commercianti esprimiamo la nostra vicinanza e solidarietà alla famiglia Biava per la perdita di una colonna storica della nostra città

 

Dolce, sorridente, legata alla famiglia ed esempio di grande lavoratrice

Chi l'ha conosciuta la ricorda come una donna gentile, dolce, sorridente, molto fine e dotata di grande umanità.

Queste le parole del figlio Claudio:

Era dotata di una grande pazienza, anche in famiglia dove non sempre è facile averne. Teneva a essere curata e in ordine, era una donna di altri tempi con un fare affabile che metteva tutti a proprio agio. Era sempre disponibile con tutti senza usare mai una parola fuori posto. Il negozio era la sua seconda casa e anche dopo la pensione passava a trovarci. Lei e papà hanno faticato non poco, soprattutto i primi anni quando lavoravano anche la domenica e il giorno di Natale. La sua dedizione e la sua etica lavorativa sono stati un esempio. L'altro suo grande amore era la famiglia: fino a una quindicina di anni fa ci teneva a cucinare per i nipoti, ma anche per noi. E' sempre stata presente e ha fatto tanto per tutti i suoi cari.

 

Seguici sui nostri canali