Attualità
Incastrati

Mangiano e scappano: il ristoratore pubblica sui social le loro foto e gli "scrocconi" tornano a pagare

La decisione del titolare del Niwa di Cologno Monzese: "L'ho fatto per i loro figli, ma che messaggio danno loro comportandosi così?".

Mangiano e scappano: il ristoratore pubblica sui social le loro foto e gli "scrocconi" tornano a pagare
Attualità Martesana, 29 Gennaio 2022 ore 09:17

Mangiano e scappano: il ristoratore pubblica sui social le loro foto e gli "scrocconi" tornano a pagare. La decisione del titolare del Niwa di Cologno Monzese: "L'ho fatto per i loro figli, ma che messaggio danno loro comportandosi così?".

La "denuncia" sui social contro i mangiatori a sbafo

Si sono concessi una bella cenetta in compagnia e con i figli piccoli, con tanto di vino. Poi, quando la serata era ormai finita e i piatti erano vuoti, si sono alzati, hanno infilato i giubbotti e se ne sono andati. Ma senza pagare. Da qui la decisione del titolare del ristorante giapponese di viale Europa (davanti agli studi Mediaset) di pubblicare sui social le immagini del sistema di videosorveglianza del locale, oscurando i visi dei minori. Non quelli degli adulti, che - quando la voce ha iniziato a girare sul web - si sono ripresentati ventiquattr'ore dopo a saldare il conto.

Dimenticanza o furberia?

Dimenticanza (come hanno sostenuto i clienti "smemorati", che hanno minacciato di denunciare l'imprenditore per gli screenshot apparsi su Facebook), o pura e semplice furberia, come invece è convinto il ristoratore?

"Mi domando che messaggio abbiano trasmesso ai loro bambini comportandosi così - ha sottolineato - Tutti stiamo vivendo un momento difficile, esercenti compresi. Capisco e posso comprendere chi ruba per fame, ma le furbate no. Si sono pure concessi il vino. Ai miei colleghi dico di reagire: cose del genere capitano frequentemente. È giunto il momento di dire basta".

Il servizio completo nell'edizione della Gazzetta della Martesana in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 29 gennaio 2022.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter