Attualità
Incredibile

Mancano i becchini, "saltano" le sepolture al cimitero

In meno di dieci giorni tre casi simili a Pozzo D'adda: il corteo funebre arriva al cimitero ma la bara è costretta a restare nella camera mortuaria.

Mancano i becchini, "saltano" le sepolture al cimitero
Attualità Trezzese, 16 Giugno 2022 ore 16:18

Si celebra il funerale, ma poi al cimitero non c'è nessuno che possa provvedere alla sepoltura del feretro. Così la bara viene "fermata" nella camera mortuaria del campo santo. Avviene a Pozzo D'Adda e le tumulazioni mancate sono già tre in meno di dieci giorni.

In meno di dieci giorni tre sepolture "mancate"

Tutto sembrerebbe essere nato a fine maggio 2022, quando a causa di una mancata comunicazione tra gli Uffici comunali e la cooperativa La Goccia,  attuale gestore dei servizi cimiteriali,  i parenti erano stati costretti a lasciare la bara all’interno del famedio fino al giorno successivo, quando gli addetti ai lavori si sono presentati per effettuare la sepoltura.

Mercoledì 8 giugno 2022, invece, gli addetti alla tumulazione erano sì presenti al campo santo, ma la bara da gestire era di quelle predisposte per la terra, mentre i familiari del defunto avevano fatto richiesta per un loculo. Anche in questo caso, la salma è rimasta in "stand by" per almeno una notte, per poi finire sotterrata il giorno successivo, giovedì 9. Sempre giovedì, un altro caso simile: a dover essere tumulate, infatti, erano le ceneri di una donna scomparsa in settimana, ma questa volta gli addetti della cooperativa si sarebbero presentati con 3 ore di ritardo.

L'amministrazione vuole far luce sulla vicenda

Sulla vicenda l'Amministrazione vuole vederci chiaro, intendendo porre fine al grave disservizio nel più breve tempo possibile. Queste le prime parole del sindaco Andrea Villa:

 "Mi riservo di approfondire quanto accaduto - ha commentato il primo cittadino - Al momento posso solo scusarmi in prima persona con le famiglie per il grave disagio arrecato in un momento cosi difficile e triste".

Il servizio completo nell'edizione della Gazzetta dell'Adda in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 11 giugno 2022.

Seguici sui nostri canali