Attualità
Cartelli in due lingue

L'oratorio si trasforma per ospitare i profughi dell'Ucraina

L'Unità pastorale di Cassano d'Adda si è mobilitata per far sentire gli ospiti a casa propria.

L'oratorio si trasforma per ospitare i profughi dell'Ucraina
Attualità Cassanese, 16 Marzo 2022 ore 09:15

Dover scappare dalla propria casa a causa della guerra e ritrovarsi in posti sconosciuti, con il pensiero ai propri cari che sono rimasti nelle zone soggette a bombardamenti, è terribile. Per questo a Cassano d'Adda la comunità sta facendo il possibile per mettere a proprio agio i profughi.

Un po' di Ucraina all'oratorio di Cassano d'Adda

Giovedì 10 marzo 2022 all'oratorio Don Bosco in via Vittorio Veneto a Cassano d'Adda sono arrivate le prime due famiglie ucraine in fuga dalla guerra. Quattro adulti e qualche bambino, ma la comunità è pronta ad accogliere fino a quaranta persone.

"Abbiamo convertito le aule usate per il catechismo in dormitori e gli ospiti usano la cucina, il refettorio, i bagni e gli spazi all’aperto per condividere momenti di gioco e compagnia", ha spiegato il coordinatore don Simone Duchi.

La raccolta di generi di prima necessità nel frattempo prosegue e, in base alle necessità, saranno indicati i prodotti più utili da portare.

"Siamo due popoli, ma con un'unica fede - ha aggiunto il sacerdote - Per accoglierli al meglio abbiamo predisposto cartelli in lingua italiana e ucraina. Nella chiesetta abbiamo posizionato alcune icone per farli sentire accolti sotto il profilo relazionale, umano, religioso e linguistico".

Un pensiero è andato a tutti i cassanesi che stanno contribuendo:

"Ringrazio per la disponibilità e la passione mostrata da tanti volontari, associazioni e benefattori che sostengono con alimenti, vestiti e offerte la nostra accoglienza - ha sottolineato don Simone - Queste persone meritano spazi degni per pernottare e vivere e pasti adeguati. Questa sinergia esprime la vitalità delle nostre parrocchie nel rendere concreta la carità".

Il servizio completo nell'edizione della Gazzetta dell'Adda in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 12 marzo 2022.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter