Attualità
Il caso

L'amico gli "tira il pacco", cittadino moldavo nel panico a Segrate. Salvato dai vigili

Era arrivato dal Paese d'origine con un passaggio da un autotrasportatore, ma il conoscente che lo doveva accogliere in Italia non si è presentato.

L'amico gli "tira il pacco", cittadino moldavo nel panico a Segrate. Salvato dai vigili
Attualità Martesana, 09 Luglio 2022 ore 14:42

Si è trovato da solo a piedi a Segrate senza conoscere nulla dell'Italia, tantomeno la lingua. E' accaduto a un cittadino della Moldavia che per sua fortuna ha incontrato gli agenti della Polizia Locale, i quali lo hanno aiutato a rimpatriare.

Perso a Segrate

L'uomo aveva approfittato di un passaggio da un amico autotrasportatore per venire in Italia dal suo Paese di origine. Lo scopo era incontrarsi con un conoscente a Segrate per alcuni affari. Ma quest'ultimo non si è mai presentato all'appuntamento. Così, visto che il camionista aveva proseguito il viaggio secondo il proprio itinerario di lavoro, il malcapitato si è trovato da solo in uno Stato straniero che non conosceva e con enormi difficoltà di comunicazione.

Buon per lui che si è imbattuto in una pattuglia della Polizia Locale, che lo ha accolto, tranquillizzato e aiutato a tornare a casa.

"Oggi abbiamo prestato aiuto ad un signore moldavo che, parlando solo la sua lingua madre, si è presentato in Comando per chiedere aiuto a ritornare a casa nella propria nazione - hanno scritto i vigili in un comunicato - Era arrivato in Italia con un passaggio di un autotrasportatore per incontrare una persona che, non presentandosi all'appuntamento, lo ha lasciato in difficoltà su suolo straniero. A piedi e letteralmente spaesato, è stato accolto in Comando e rifocillato dai nostri agenti mentre veniva contattata l'ambasciata di Roma per poterlo assistere al meglio. Eseguiti i controlli di rito e viste le condizioni disagiate del signore è stato affidato poco dopo al funzionario del Consolato moldavo che lo avrebbe aiutato a rimpatriare entro la serata stessa".

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter