Attualità
Siccita'

L'acqua del Naviglio è troppo bassa, la navigazione può attendere

I battelli turistici avrebbero dovuto solcare le acque tra la Casa del custode delle acque e Concesa.

L'acqua del Naviglio è troppo bassa, la navigazione può attendere
Attualità Trezzese, 09 Maggio 2022 ore 09:15

Il livello dell’acqua del Naviglio a Vaprio è troppo basso e la siccità ha reso impossibile la navigazione turistica.

Acqua troppo bassa

Prima di Pasqua era stato messo tutto a punto per il ritorno del battello turistico che avrebbe solcato le acque del canale tra Vaprio e Concesa: erano stati preparati gli approdi (a Vaprio alla Casa del custode delle acque) e gli attacchi elettrici per poter ricaricare le batterie dell’ecologico battello elettrico, ma la scarsità d’acqua ha fatto slittare il tutto. Ma per il momento è tutto fermo.

«Non c’è acqua a sufficienza - ha spiegato il vicesindaco Paolo Margutti - Non solo per gli approdi ma credo proprio anche per navigare».

Secondo Margutti il livello dell’acqua nel tratto vapriese del Naviglio Martesana non supererebbe attualmente i quaranta centimetri.

"Solitamente è alta quasi due metri, ma credo che in questo momento abbiano lasciato il minimo indispensabile per far vivere i pesci. La questione potrebbe rappresentare un grosso problema anche per gli agricoltori, molti dei quali non penso che riusciranno nemmeno a prelevare l’acqua".

La conferma del Consorzio

A confermare la carenza idrica nel Naviglio Martesana è stata una nota del Consorzio Est Ticino Villoresi che ha fatto riferimento alla fonte di approvvigionamento del canale.

«I livelli del lago di Como da cui deriva il Naviglio Martesana si attestano al di sotto dei valori medi e ultimamente sono scesi sino ai valori minimi storici - hanno fatto sapere dal Consorzio - La situazione è severamente critica: il lago è al 23% di riempimento, valore che non consente in alcun modo il rilascio delle competenze alle utenze. Per tali ragioni il Consorzio dell’Adda ha proceduto alla richiesta di deroga al Dmv il deflusso minimo vitale, del fiume Adda, e nella Giunta tecnica del 26 aprile è stato deciso di procedere al rilascio dal lago delle sole competenze a fini ambientali, decisione confermata anche dalla successiva Giunta riunitasi martedì. Pertanto la derivazione irrigua del Naviglio Martesana non ha potuto dare avvio alla propria stagione; attualmente il canale deriva unicamente due metri cubi al secondo, del tutto insufficienti a fini irrigui e non solo".

Il servizio completo nell'edizione della Gazzetta dell'Adda in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 7 maggio 2022.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter