Intervento

La Regione finanzia la sistemazione del Naviglio Martesana a Trezzo e Vaprio d'Adda

Previsti interventi complessivi per oltre cinque milioni di euro lungo tutti i corsi d'acqua del territorio lombardo.

La Regione finanzia la sistemazione del Naviglio Martesana a Trezzo e Vaprio d'Adda
Attualità Trezzese, 05 Luglio 2021 ore 15:26

La Regione finanzia la sistemazione del Naviglio Martesana tra Trezzo sull'Adda e Vaprio d'Adda. E non solo.

La Regione finanza la sistemazione del Naviglio Martesana tra Trezzo e Vaprio d'Adda

Regione Lombardia stanzia 5.138.000 euro per finanziare un piano quinquennale di riqualificazione dei Navigli Lombardi. Di questi, 3.200.000 euro sono destinati ai Navigli Grande e di Paderno e 1.850.000 euro ai Navigli Martesana, in particolare nel tratto da Trezzo a Milano, ma anche a Vaprio d'Adda, e lungo il Naviglio Pavese. Mentre 88.000 euro finanzieranno attività di vigilanza e di manutenzione ordinaria. Lo prevede una delibera approvata dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi. Risorse che si aggiungono agli 1.800.000 euro deliberati recentemente per interventi sulle sponde del Naviglio Grande nella tratta tra Albairate, Vermezzo e Gaggiano (Mi).

Quasi due milioni di euro per il Naviglio Martesana e Pavese

Stanziati 1.850.000 euro per interventi di ripristino, impermeabilizzazione e rifacimento delle sponde, consolidamento e messa in sicurezza dei manufatti e dei percorsi fruitivi lungo i Navigli Martesana e di Pavia. All’interno di questo stanziamento:

  • 120.000 euro serviranno per l’intervento di manutenzione straordinaria di un tratto di alzaia in Vaprio d’Adda e la messa in sicurezza e adeguamento del ponte canale del Naviglio Martesana sul Torrente Molgora. L’intervento prevede di realizzare opere per la messa in sicurezza e l’adeguamento del ponte canale che consente lo scavalco del Naviglio Martesana sul torrente Molgora, attualmente soggetto a perdite idriche, generale ammaloramento delle strutture in calcestruzzo ed inadeguatezza della viabilità connessa. Il manufatto comprende sia l’alveo del Naviglio che le due viabilità affiancate.
  • 1.080.000 euro per interventi di ripristino delle sponde ed eliminazione delle perdite idriche lungo il Naviglio della Martesana. Gli interventi consistono nella realizzazione di opere di difesa spondale ed interventi di miglioramento dell’efficienza idraulica del Naviglio Martesana, attraverso nuove murature spondali, setti e rivestimenti impermeabili, adeguamento delle viabilità lungo l’alzaia. Le nuove opere garantiranno l’incremento della sicurezza e funzionalità del canale e dei percorsi di servizio e fruitivi lungo le alzaie. Gli interventi riguarderanno tutto il corso del Naviglio Martesana da Trezzo sull’Adda a Milano.
  • 150.000 euro per interventi di messa in sicurezza delle Conche di Navigazione e manufatti lungo il Naviglio di Pavia. L’intervento prevede di realizzare nuove dotazioni su tutte le conche del Naviglio di Pavia ed altri manufatti idraulici interessati da manovre di regolazione, attraverso passerelle ed equipaggiamenti di sicurezza specificamente adattati allo scopo. Tali nuovi manufatti consentiranno di mettere in sicurezza le opere affinché si possa fruire dei percorsi lungo il canale, operare nella gestione idraulica del canale e nelle operazioni di manutenzione. Gli interventi riguarderanno tutta l’asta del Naviglio di Pavia da Milano a Pavia.
  • 500.000 euro per interventi di ripristino delle sponde ed eliminazione delle perdite idriche lungo il Naviglio di Pavia. Gli interventi consistono nella realizzazione di opere di difesa spondale ed interventi di miglioramento dell’efficienza idraulica del Naviglio di Pavia, attraverso nuove murature spondali, setti e rivestimenti impermeabili, adeguamento delle viabilità lungo l’alzaia. Le nuove opere garantiranno l’incremento della sicurezza e funzionalità del canale e dei percorsi di servizio e fruitivi lungo le alzaie. Gli interventi riguarderanno tutto il corso del Naviglio di Pavia da Milano a Pavia.

Gli interventi lungo il Naviglio Grande e a Paderno

Complessivamente sono stati stanziati 3.200.000 euro per il rifacimento di tratti spondali e strutture per la navigazione, ripristino e messa in sicurezza dei percorsi lungo le alzaie dei Naviglio Grande e di Paderno. All’interno di questo stanziamento:

  • 3.175.000 euro per interventi che consistono nella realizzazione di murature di sponda del Naviglio Grande, per garantire la sicurezza e funzionalità del canale ai fini irrigui e navigabili, nonché la messa in sicurezza delle alzaie dei canali appartenenti al demanio pubblico ed attualmente destinate anche a percorsi fruitivi. Si prevede di realizzare un complesso di interventi mirati a incrementare il grado di sicurezza, anche attraverso la realizzazione di opere che interessano le sponde dei canali su cui insistono i percorsi fruitivi e di servizio lungo il sistema dei Navigli Grande e di Paderno, nonché la predisposizione di adeguati dispositivi per la fruizione in sicurezza dei percorsi stessi realizzati lungo le alzaie (segnaletica di preavviso/pericolo, parapetti e balaustre, adeguamento del calibro e del fondo stradale, ove necessario, rallentatori). Gli interventi riguarderanno tutta l’asta del Naviglio Grande da Robecchetto con Induno a Milano e del Naviglio di Paderno a Cornate d’Adda e Paderno d’Adda.
  • 25.000 euro sono destinati al rifacimento del pontile di Cuggiono (Mi). L’intervento prevede la realizzazione di nuove strutture lignee di sostegno e dell’assito del pontile a Cuggiono, attualmente non più utilizzabile. Le opere consentiranno l’utilizzo in sicurezza dell’approdo per il servizio di navigazione.

Il commento dell'assessore Claudia Maria Terzi

Questo il commento dell'assessore regionale Claudia Maria Terzi.

“Mettiamo in campo investimenti importanti per riqualificare e valorizzare un patrimonio unico come quello dei Navigli Lombardi. Finanziamo il piano di interventi infrastrutturali 2021-2025 proposto dal Consorzio di Bonifica Est Ticino-Villoresi: dal consolidamento delle sponde alla realizzazione di manufatti, dalla messa in sicurezza delle conche di navigazione al ripristino dei percorsi ciclopedonali lungo le alzaie, solo per fare alcuni esempi. In questo modo favoriamo la fruizione dei canali per le diverse finalità: navigazione, agricoltura, turismo”

 

 

 

NAVIGLI MARTESANA E DI PAVIA – S