Attualità
Lutto

Inzago saluta lo storico bandista Luciano

Suonava il basso tuba e aveva anche fatto parte di alcuni cori. La musica era il suo grande amore.

Inzago saluta lo storico bandista Luciano
Attualità Cassanese, 25 Novembre 2022 ore 19:02

Ha saputo dare tanto alla comunità trasmettendo la sua grande passione per la musica. Inzago piange la scomparsa dello storico bandista Luciano Mauri.

Inzago, l'addio a uno storico bandista

Martedì 22 novembre 2022, giorno in cui il calendario ricorda Santa Cecilia, patrona della musica e del canto, la banda parrocchiale ha perso uno dei suoi più anziani pilastri. Luciano Mauri, 82 anni, si è spento a seguito di una malattia.
Lascia la moglie Lina, i figli Chiara con Claudio, Dario con Barbara e Filippo con Barbara, la sorella Angela, il fratello Sandro, i nipoti Federico, Davide, Elena, Simone e Nicolò.

Appassionato fin dalla gioventù di musica e canto, ha fatto parte nei primi anni della sua formazione del Coro Icam (poi diventato Val Padana) diretto dal maestro Piergiorgio Caiani. Come baritono e basso è entrato a far parte del Coro polifonico Santa Cecilia.

"La musica lo ha sempre appassionato, tanto che a 40 anni è entrato a fare parte, dopo i cori, della banda Santa Cecilia, in cui ha imparato lo strumento del basso tuba, suonato fino al termine della sua presenza nel gruppo inzaghese", ha ricordato la moglie.

In molti lo ricordano con affetto

"Luciano era una persona molto solare - hanno detto gli amici - Ha sempre privilegiato, dopo la famiglia, la banda, gli amici, la passione per il canto e per la musica e lo studio di pezzi d’opera di cui andava fiero quando si eseguivano. Con il basso tuba, strumento di notevole mole e dal suono grave, aveva un ruolo determinante nell’accompagnamento del gruppo. Ancora negli ultimi mesi prima della malattia, con l’orgoglio di appartenere a una grande famiglia, era incaricato di portare lo stendardo azzurro della banda, durante le manifestazioni pubbliche".

In molti ne piangono la scomparsa.

"Amava la famiglia, che condivideva con lui la stessa passione e il sostegno per un nobile servizio quale è stato quello che Luciano ha umilmente svolto nella parrocchia, per la chiesa e la comunità inzaghese", hanno proseguito i conoscenti.

Seguici sui nostri canali