Attualità
La nomina

Il vicesindaco di Cologno Monzese è il nuovo presidente del Sistema Bibliotecario Nord Est Milano

Loredana Manzi, assessore alla Cultura, è stata scelta per guidare il "consorzio" che racchiude otto Comuni

Il vicesindaco di Cologno Monzese è il nuovo presidente del Sistema Bibliotecario Nord Est Milano
Martesana Pubblicazione:

Lunedi 30 ottobre 2023 si è svolta, presso la biblioteca civica di Cologno Monzese, l’Assemblea dei Comuni del Sistema Bibliotecario Nord Est Milano, che ha portato alla nomina del nuovo presidente: si tratta di Loredana Manzi, vicesindaco e assessore alla Cultura di Cologno, che è subentrata al predecessore Marco Albertini, vicesindaco della confinante Vimodrone.

Nuovo presidente del Sistema bibliotecario

Il Sistema bibliotecario si fonda su una convenzione tra otto Comuni: oltre Cologno (ente capofila) ci sono Brugherio, Bussero, Carugate, Cassina de’ Pecchi, Cernusco sul Naviglio, Vignate e Vimodrone, i cui abitanti, sommati, sono in totale circa 182mila. Come ogni sistema bibliotecario, Sbnem Bfornisce i servizi strutturali sui quali si regge l’attività quotidiana delle biblioteche aderenti: software gestionale, catalogo online (oggi ampliato in portale di servizi), connessione Internet, catalogazione dei documenti, servizio di prestito interbibliotecario, prestito digitale (e-book, edicola) e tanto altro ancora.

Un patrimonio (comune)

"La nostra missione primaria è quella di promuovere l’accesso equo e universale all’informazione, all’educazione e alla cultura attraverso la fornitura di servizi bibliotecari di alta qualità alle diverse comunità servite - ha spiegato la neo presidente - Questo sistema di biblioteche si impegna a collaborare, condividendo le proprie risorse finanziarie, umane e il patrimonio bibliografico, al fine di massimizzare l’efficienza e l’efficacia dei servizi offerti. Le biblioteche del Sistema offrono anche l’opportunità di formazione e sviluppo delle competenze per utenti di tutte le età, contribuendo così all’educazione e al successo individuale e collettivo della comunità. Inoltre riconosce e valorizza la cultura locale, impegnandosi nella conservazione e nella promozione del patrimonio bibliografico, storico, artistico e culturale, rendendolo accessibile alle generazioni presenti e future".

Seguici sui nostri canali