Attualità
L'Armir

Il bersagliere disperso in Russia nel '42 "ritorna" a casa

Due cugini di secondo grado del sergente Carlo Sacchi residenti a Cernusco sul Naviglio otterranno il piastrino di riconoscimento ritrovato vicino al fiume Don.

Il bersagliere disperso in Russia nel '42 "ritorna" a casa
Attualità Martesana, 11 Novembre 2021 ore 16:56

Carlo Sacchi,  Sergente del terzo Reggimento Bersaglieri durante la Seconda Guerra Mondiale, era stato destinato alla Russia e dato per disperso per anni; ora tornerà a casa. O meglio, tornerà il suo piastrino di riconoscimento, che verrà riconsegnato a due discendenti residenti a Cernusco sul Naviglio.

Il bersagliere Carlo Sacchi torna a Casa

Carlo Sacchi era sergente del terzo Reggimento Bersaglieri nel corso della Seconda guerra mondiale. Era stato destinato alla Russia con l'Armir, ossia l'Armata italiana in Russia, che ha operato tra il 1942 e il 1943 nella zona del Don.

Il militare, originario di Greco (allora Comune autonomo, oggi Milano), è disperso dal 1942. Pochi anni fa è stato recuperato il suo piastrino di riconoscimento, rinvenuto in Russia nella cittadina di Voronez. Dopo le ricerche conseguenti al ritrovamento,  il gruppo "Armir, ritorno dall’oblio", che si occupa di restituire ai familiari cimeli e oggetti appartenuti agli uomini dell'armata andata incontro alla tragedia nell'impresa russa, ha individuato due parenti che risiedono a Cernusco.

A loro sarà riconsegnato il piastrino da parte dell’Associazione Bersaglieri, insieme al sindaco della città Ermanno Zacchetti.

L'evento a Villa Greppi

Sabato 13 novembre 2021, alle 16 nel Cortile d’Onore di Villa Greppi, si terrà la cerimonia di consegna del piastrino ai discendenti di Sacchi.

L'evento si aprirà alle 15, con l'ingresso della Fanfara Bersaglieri A. Caretto di Melzo in Largo Bersaglieri d’Italia al Monumento al bersagliere, poi ci si sposterà in piazza Unità d'Italia per un breve concerto. Alle 16 inizierà la cerimonia vera e propria nel cortile d'onore della villa, mentre alle 17 previsto un concerto più lungo. La manifestazione si chiuderà alle 18 con un rinfresco.