Attualità
Sensibilizzazione

Ha atteso un trapianto per nove anni, ora una 58enne di Gessate promuove la donazione

Debora Bertini ha dovuto seguire un iter particolarmente complesso prima di poter essere operata

Ha atteso un trapianto per nove anni, ora una 58enne di Gessate promuove la donazione
Attualità Cassanese, 26 Dicembre 2022 ore 09:15

Ha atteso il trapianto per nove lunghi anni e ora fa opera di sensibilizzazione sull’importanza della donazione degli organi.

Gessate, un calvario durato nove anni

E’ stato un vero e proprio calvario quello che ha vissuto  Debora Giulia Maria Bertini, 58 anni di Gessate che, nell’ormai lontano 2007 ha scoperto, attraverso alcuni esami,  di essere affetta da una patologia rara, la "malattia di Caroli", di cui di sapeva pochissimo. Del resto è una malattia particolare: esistono circa 200 casi in tutto il mondo, e l'unico luminare sulla materia era un professore che esercitava a Londra.

Valori epatici fuori controllo

I valori epatici erano notevolmente fuori dai parametri. A quel punto per Bertini è iniziato un lungo iter tra ospedali ed esami per scoprire l’origine della sua malattia. Il maggiore esperto di questa patologia morì prima che potesse visitare la gessatese,  ma Bertini scoprì che una dottoressa che ne aveva seguito gli studi lavorava all’ospedale Niguarda di Milano.

Mi disse che l’unica soluzione era un trapianto di fegato. Era il 2010

Per arrivare al trapianto, però, Bertini dovette superare un lungo percorso durato fino all'estate del 2019. La sua malattia non era infatti riconosciuta tra quelle con priorità. La donna si iscrisse all’Aido, l’associazione che riunisce i donatori di organi, decisa a donare i suoi nel caso il suo trapianto non fosse arrivato in tempo.

La luce in fondo al tunnel

Per Bertini la luce in fondo al tunnel ha iniziato a intravedersi nel 2017 con il ricovero al Niguarda prima e l’inserimento nelle liste di attesa per il trapianto poi, con l’operazione che è stata effettuata nel nosocomio milanese a luglio 2019.

Mi era stato detto che senza il trapianto non sarei arrivata all’autunno

Ora, a tre anni dall’operazione che le ha salvato la vita, Debora Bertini è impegnata nella sensibilizzazione sulla donazione anche nelle scuole.

Il servizio completo nell'edizione della Gazzetta dell'Adda in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 24 dicembre 2022.

Seguici sui nostri canali