Attualità
Il racconto

Gamba amputata dopo un incidente stradale, pasticcere torna al lavoro

Christian Casiraghi dal 1994 è dipendente della caffetteria Garden di Carugate: la sua videotestimonianza in una campagna dell'Inail.

Gamba amputata dopo un incidente stradale, pasticcere torna al lavoro
Attualità Martesana, 12 Aprile 2022 ore 11:01

Gamba amputata dopo un incidente stradale, pasticcere torna al lavoro. Christian Casiraghi dal 1994 è dipendente della caffetteria Garden di Carugate: la sua videotestimonianza in una campagna dell'Inail.

L'incidente in moto e l'amputazione della gamba

Christian Casiraghi nel laboratorio della pasticceria di Carugate

Nel 2017, mentre rientrava a casa dal lavoro, il 50enne era rimasto vittima di un sinistro, dovendo subire l'amputazione della gamba destra. L'equipe multidisciplinare dell'Inail della sede di Monza e Brianza è stata accanto a Christian in tutto il percorso di riabilitazione e di ripresa della vita sociale e lavorativa. Il Centro protesi di Vigorso di Budrio gli ha fornito la protesi alla gamba con ginocchio elettronico e gli ausili necessari per poter tornare a praticare sport: lo sci, il ciclismo e le immersioni, per esempio. Grazie a un progetto personalizzato di reinserimento lavorativo, gli spazi del laboratorio di via 20 Settembre sono stati riadattati per dare modo a Casiraghi di svolgere con maggiore autonomia e facilità il suo lavoro.

E' diventato il volto di una campagna Inail

Christian è uno dei protagonisti dell’iniziativa di comunicazione "Le belle storie" sul reinserimento lavorativo di Inail, finalizzata a sensibilizzare datori di lavoro, lavoratori e parti sociali sulle misure di sostegno predisposte dall’Istituto, per garantire il reinserimento del disabile sia nella stessa mansione prima dell’infortunio sia in una nuova occupazione.

Carugate continua a essere la sua seconda "casa"

Residente a Villasanta, in Brianza, per Casiraghi Carugate è diventata la sua seconda "casa". Ed è rimasta tale anche a seguito dell'incidente. Sposato e padre di due figli, ad avviare l'iter con Inail, affinché potesse tornare a svolgere le sue mansioni in pasticceria, è stato il suo datore di lavoro.

"Per noi è una risorsa preziosa"

"Christian lavora qui da quando c'era ancora mio padre, per noi è una risorsa preziosa - ha spiegato Roberto Cerri - Con la sua esperienza, prepara dolci per nostra pasticceria. Dopo il grave incidente che ha subìto dovevamo agevolare la sua attività. E l'Inail ci ha aiutato in tutto questo".

L'ente, infatti, garantisce l'erogazione di fondi per modificare i luoghi di lavoro, affinché le eventuali barriere diventate insormontabili dopo un infortunio possano essere cancellate o superate.

"Fisicamente non sei più quello di prima, però..."

"Il laboratorio è su due piani e il problema prima era salire e scendere le scale, per questo con Inail abbiamo rielaborato la disposizione interna anche delle macchine, dei banchi e dei frigo, che prima erano disposti in maniera diversa - ha spiegato Casiraghi - Non sei più come prima fisicamente, è vero, ma se lo spirito e la testa sono rimasti gli stessi si può continuare a vivere".

 

 

Seguici sui nostri canali