Attualità
Amara sorpresa

Fallita l'azienda che gestiva il teleriscaldamento a Pozzo D'Adda

Non esiste più l'azienda che garantiva il funzionamento della caldaia nella scuola primaria e nelle palazzine in via Unità d'Italia.

Fallita l'azienda che gestiva il teleriscaldamento a Pozzo D'Adda
Attualità Trezzese, 17 Gennaio 2022 ore 10:06

E' fallita a dicembre la Eco Energia Srl, l'azienda che gestiva il teleriscaldamento in via Unità d'Italia e in via Roma. La notizia è però arrivata sul tavolo dell'Amministrazione soltanto all'inizio del 2022.

Fallita l'azienda che gestiva la caldaia della scuola di via Roma e delle palazzine in via Unità d'Italia

In questi anni in tanti avevano protestato contro i disservizi e i malfunzionamenti dell’impianto, ma ora la situazione per i residenti e per gli alunni si complica ulteriormente.

Spesso gli inquilini di via Unità d’Italia non avevano nemmeno l’acqua calda all’interno delle proprie abitazioni, ma l'ultimo disservizio, avvenuto poco prima della fine dell’anno, aveva coinvolto la scuola, che era rimasta al freddo per qualche ora.

Il problema sarebbe causato dalla caldaia a metano attualmente in funzione in zona che però, al contrario di quanto concordato nella convenzione fra Comune e azienda, non è mai stata convertita a centrale termica di cogenerazione. Dal momento della posa dell'impianto, quindi, le disfunzioni sono state all'ordine del giorno per tutto il quartiere.

Il sindaco incontrerà giovedì i residenti in via Unità d'Italia

Giovedì 20 gennaio 2022 il sindaco di Pozzo D'Adda Andrea Villa incontrerà gli amministratori di condominio e i capiscale delle palazzine di via Unità d'Italia per un confronto sul tema. Sul tavolo c’è già un progetto per la progettazione, la gestione e la manutenzione di un nuovo impianto del calore con una partecipata pubblica.

Il servizio completo nell'edizione della Gazzetta dell'Adda  in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 15 gennaio 2022.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter