Attualità
Carotaggi

Ex cava De Lucchi a Trezzano Rosa, cominciano le analisi del terreno inquinato

L'area è stata ripulita dalle erbacce per consentire di effettuare i test. A fine febbraio arriveranno i risultati

Ex cava De Lucchi a Trezzano Rosa, cominciano le analisi del terreno inquinato
Attualità Trezzese, 11 Gennaio 2023 ore 14:45

L’anno nuovo è cominciato con un repulisti nell’ex cava De Lucchi, sul terreno tra il centro sportivo e l’oasi naturalistica a Trezzano Rosa. E' il primo passo per poi procedere con la bonifica del terreno inquinato.

Trezzano Rosa, al via i rilievi nell'area inquinata

L’area è stata ripulita dalle erbacce per consentire di effettuare i test sul terreno. Un’operazione propedeutica agli scavi e alle analisi che verranno effettuati nei prossimi giorni.

Entro fine mese saranno estratti i campioni tramite il carotaggio (tecnica che consiste in prelievi di porzioni di suolo, ndr). Per febbraio arriveranno gli esiti dai laboratori. In base a quelli si deciderà poi come procedere

ha spiegato il sindaco Diego Cataldo.

Se si troverà ciò che ci si aspettava come materiali inquinanti, si potrà dare il via al progetto di bonifica già previsto. Nel caso in cui ci siano sostanze diverse o particolari, invece, l’intervento dovrà essere rivisto.

Il prossimo passo sarà la bonifica

L’operazione consentirà di definire l’estensione della contaminazione da idrocarburi del terreno. Pochi giorni prima della fine del 2022, era arrivata una notizia confortante: Regione Lombardia aveva infatti approvato la seconda programmazione di interventi di risanamento di siti inquinati, destinando 3,5 milioni di euro all’ex cava De Lucchi.

L’area era stata già inserita dal ministero dell’Ambiente come sito orfano (un’area potenzialmente contaminata per la quale il responsabile dell'inquinamento non è individuabile o non provvede a tutti gli adempimenti normativi previsti e il ripristino è quindi in carico alla pubblica amministrazione).

Il servizio completo nell'edizione della Gazzetta dell'Adda in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 7 gennaio 2023.

Seguici sui nostri canali