Attualità
A Venezia

Edoardo Tresoldi alla conquista della Serenissima

L’artista di Cambiago, una delle star internazionali del mondo dell’arte, ha realizzato un’opera per le Procuratie Vecchie

Edoardo Tresoldi alla conquista della Serenissima
Attualità Martesana, 16 Aprile 2022 ore 15:55

Ora c’è anche Venezia tra le città italiane che ospitano un’opera dell’artista di Cambiago Edoardo Tresoldi. La "cornice" è quella delle Procuratie Vecchie, storico palazzo di 152 metri che si affaccia su piazza San Marco, che recentemente ha riaperto al pubblico dopo cinque anni di restauro da parte dello studio David Chipperfield Architects Milan col supporto di Generali.

Edoardo Tresoldi di Cambiago ha lasciato un “Monumento”

Si chiama “Monumento” l’opera realizzata da Edoardo Tresoldi per le Procuratie Vecchie. Una colonna che riempie lo spazio in cui si sviluppa lo scalone delle Procuratie, così da offrire agli osservatori la possibilità di coglierne particolari diversi mentre salgono la scalinata.
La struttura rappresenta anche il cambio di funzione del palazzo, che d’ora in poi sarà la sede della fondazione “The human safety net”, che lavora con persone che vivono in condizioni di vulnerabilità, affinché possano trasformare la vita delle loro famiglie e le comunità.

8 foto Sfoglia la gallery

Il marchio di fabbrica

Con la sua maestria, l’artista cambiaghese ha manipolato reti metalliche, legno per edilizia, tondini in ferro, vetri e pietre, per spingere i visitatori delle Procuratie Vecchie a rivedere alcuni concetti alla base della nostra civiltà.

Con “Monumento” utilizzo il linguaggio retorico della colonna monumentale ome riflessione sul nostro tempo e sulla retorica dei valori a cui ambisce la nostra società - ha spiegato Tresoldi - Una società che ribadisce la necessità di ridefinire il concetto di forza, di rileggere il ruolo della fragilità e che propone l’ascolto e il dialogo al centro delle relazioni interculturali

Il servizio completo nell'edizione della Gazzetta dell'Adda in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 16 aprile 2022.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter