Notizia shock

Dopo oltre sessant'anni le suore lasciano Melzo definitivamente

Le scuole di Casa San Giuseppe non saranno più gestite da religiose, ma passano a una cooperativa. Nel solco della continuità.

Dopo oltre sessant'anni le suore lasciano Melzo definitivamente
Attualità Melzese, 01 Maggio 2021 ore 09:33

Era il 1959 quando le suore entrarono per la prima volta nella Casa San Giuseppe di Melzo. Entro la fine di agosto dovranno lasciare quella che per 61 anni è stata la loro casa, la loro città.

Le suore lasciano Melzo

Una decisione che ha colpito nel profondo l'intera comunità melzese. Venerdì scorso l'ispettrice delle Figlie di Maria Ausiliatrice ha incontrato i genitori e il personale della scuola dando comunicazione della scelta fatta: cedere i tre rami di azienda a una cooperativa e "ritirare" le suore per destinarle ad altre case Salesiane.

Ciò significa che le diciotto religiose che attualmente vivevano nella struttura di via Casanova saranno separate e impiegate in altre realtà, mentre Casa San Giuseppe si svuoterà definitivamente. Ma solo di suore, visto che l'attività scolastica proseguirà in continuità con quanto fatto in questi decenni.

La scuola proseguirà

Infatti la cooperativa che subentra nella gestione delle scuole materna, Primaria e Secondaria di Primo grado proseguirà il percorso  educativo nel solco di quanto fatto dalle Salesiane dal 1959 a oggi. I principi che muoveranno l'insegnamento saranno gli stessi, una specifica che la stessa ispettrice della Fma ha voluto ribadire nell'incontro con i genitori.

I rappresentanti della cooperativa settimana prossima incontreranno i rappresentanti delle famiglie per gettare le basi sul prossimo anno. Intanto però si parte da alcune certezze: il personale docente e non solo che attualmente è in forza alla Casa San Giuseppe resterà al suo posto, almeno per il prossimo anno, con la riconferma in toto dei contratti attualmente in vigore.

Il servizio completo sulla Gazzetta della Martesana in edicola e in versione sfogliabile web per Pc, smartphone e tablet da sabato 1 maggio 2021.