Il fatto

Disabile aggredito da un cane, il padrone fa finta di niente e non lo soccorre

Un 30enne è stato morso da un cane mentre si allenava con l'handbike a Trezzo. "La cosa che fa più male è l'indifferenza di chi non ha prestato aiuto".

Disabile aggredito da un cane, il padrone fa finta di niente e non lo soccorre
Attualità Trezzese, 28 Agosto 2021 ore 14:36

E' stato aggredito da un cane mentre faceva attività sportiva. Il proprietario dell'animale, però, ha fatto finta di niente e se ne è andato senza aiutarlo. Questo l'incredibile atto di inciviltà occorso a un 30enne disabile a Trezzo sull'Adda.

Disabile aggredito, ma non soccorso a Trezzo

L'episodio è avvenuto mercoledì sera lungo via Pietro Nenni a Trezzo sull'Adda. Il giovane stava viaggiando a bordo della sua handbike a margine della strada quando è stato aggredito da un cane di taglia medio-grande al guinzaglio. L'animale stava passeggiando lungo il marciapiede con il padrone che lo teneva per la corda, forse troppo lunga. Probabilmente si è spaventato al passaggio del veicolo, fatto sta che ha reagito con violenza mordendo al braccio il giovane handbiker che è finito rovinosamente al suolo. Il proprietario del cane, accortosi di quanto accaduto, invece di soccorrerlo ha girato le spalle ed è scappato.

La rabbia dei familiari e la denuncia

Il 30enne è caduto in strada, finendo nell'altra corsia di marcia. Fortunatamente in quel momento non sopraggiungeva nessuno, altrimenti le conseguenze sarebbero potute essere peggiori. Una volta tornato a casa è stato portato al Pronto soccorso per essere medicato: oltre ai segni dei morsi aveva riportato alcune ferite alla mano nel tentativo di difendersi e conseguenti alla caduta. All'indomani dell'episodio i familiari hanno deciso di rivolgersi ai Carabinieri sporgendo denuncia contro ignoti per quanto accaduto.

La cosa che fa più male è che il padrone del cane non si è fermato a soccorre un disabile, ma ha preferito far finta di nulla. Ci piacerebbe che questa persona avesse il coraggio di chiedere scusa.

ha detto la zia che ha sfruttato i social per sensibilizzare i trezzesi su quanto accaduto.

Il servizio completo sulla Gazzetta dell'Adda in edicola o in versione sfogliabile web per pc, smartphone e tablet da sabato 28 agosto 2021.