Attualità
I dati

Dimezzate le sanzioni per il rosso ai "semafori delle multe" di Brugherio

Il calo è avvenuto grazie all'allungamento della durata del giallo. Ridotti i verbali anche per le invasioni di corsia

Dimezzate le sanzioni per il rosso ai "semafori delle multe" di Brugherio
Brugherio Pubblicazione:

Grazie all’allungamento della durata del segnale di giallo voluto dall’Amministrazione Assi è crollato a Brugherio il numero di sanzioni per le infrazioni semaforiche all’altezza degli incroci dotati di rilevatori automatici.

Crolla il numero di multe ai semafori di Brugherio

Un aspetto evidenziato dal vicesindaco e assessore alla Polizia Locale Mariele Benzi, rispondendo a un’interpellanza presentata dal consigliere di maggioranza di Brugherio popolare europea Fulvio Beretta. Dal 21 luglio 2023 (primo giorno di prolungamento del giallo a 5 secondi) al 27 settembre, le sanzioni per i soli passaggi dei veicoli col rosso sono state 610, contro le 1.108 dello stesso periodo del 2022 (-44%). Segno meno anche per quanto riguarda il comma 2 dell’articolo 146 del Codice della strada, ossia quello legato al famigerato scavallo di corsia, che ha fatto registrare un calo del 25,6% dei verbali rispetto a dodici mesi fa.

Le modifiche apportate

Dati che Benzi ha snocciolato anche per rispondere alle polemiche sui social da parte di coloro che, avendo in questi mesi ricevuto a casa la notifica di verbali, forse si aspettavano un azzeramento completo delle multe. Tuttavia, nonostante le modifiche apportate ai sistemi automatici fatti installare dall’Amministrazione Troiano lungo viale Lombardia, via San Maurizio al Lambro e via Quarto, chi non rispetta il rosso od oltrepassa di molto la segnaletica verticale continuerà a essere multato.

"Abbiamo raggiunto il risultato in pochi mesi"

"Il risultato del calo delle contravvenzioni siamo riusciti a raggiungerlo in soli due mesi di Amministrazione - ha sottolineato il vicesindaco - Abbiamo voluto cancellare il terrore generato dalle brusche frenate".

Su viale Lombardia si pensa alle rotonde

I sistemi di countdown per il giallo sono apparsi solo in via San Maurizio e in via Quarto. Questo perché, ha rimarcato Benzi, il ministero ha dato parere negativo alla loro installazione anche lungo la Provinciale, a causa della presenza delle corsie di svolta a sinistra, oltre che di quelle per proseguire o verso Monza o verso Cologno Monzese.

"Stiamo però già lavorando con l’assessore al Bilancio e ai Lavori pubblici (Massimiliano Balconi, ndr) a uno studio per la realizzazione di due rotatorie proprio agli incroci di viale Lombardia per i quali la posa del conto alla rovescia non è stata possibile - ha proseguito - Chi vorrà polemizzare potrà ancora farlo, ma i numeri sul calo delle contravvenzioni parlano chiaro".

Una constatazione che di fatto, nell’ottica dell’Amministrazione Assi, ha chiuso la questione multe ai semafori. Almeno aspettando che arrivino le rotatorie agli incroci Vittorio Veneto/Monza e De Gasperi/Nazario Sauro.

Il servizio nell'edizione della Gazzetta della Martesana in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 7 ottobre 2023.

Seguici sui nostri canali