Attualità
Solidarieta'

Diciotto giovani in partenza per l’Africa

Si è tenuta ieri, sabato 21 maggio 2022, a Cernusco sul Naviglio la cena di autofinanziamento per il viaggio di volontariato in Mozambico.

Attualità Martesana, 22 Maggio 2022 ore 11:21

 

In circa 150 hanno partecipato alla cena che si è tenuta presso l'oratorio Sacer di Cernusco sul Naviglio per sostenere il progetto solidale.

Cernusco sul Naviglio, cena solidale in oratorio

Una cena per finanziare la missione a Maputo in Mozambico da parte di un gruppo di diciotto giovani dell’oratorio Sacer la prossima estate. Un viaggio tra i bambini del Paese sudafricano e tra le baraccopoli locali per portare un po’ di aiuto e amicizia. I ragazzi, in partenza il 7 agosto 2022, hanno organizzato “Assieme in Missione”, una cena di autofinanziamento a base di riso (non solo nei piatti) e tanto entusiasmo. Circa 150 i partecipanti ai quali sono stati proposti tre tipi di risotto e un dolce per richiamare i colori della bandiera del Mozambico: giallo (allo zafferano e salsiccia), rosso (con gorgonzola e radicchio) e nero (riso venere con gamberetti e zucchine). Poi c’è il verde che è il dessert: semifreddo al pistacchio.
Il ricavato servirà a finanziare una missione di 18 giovani che andranno a Maputo guidati da don Andrea Citterio a lavorare su tre indirizzi: animazione in un oratorio presso una favela, collaborazione con l'Università don Bosco nel volontariato, attività didattiche e ludiche in un centro diurno che accoglie 300 bambini. Il ritorno è previsto per il 28 agosto.

A creare il contatto giusto è stata una famiglia cernuschese che ha vissuto per sette anni a Maputo aiutando la comunità locale. Lì ha conosciuto padre Giuseppe Meloni, missionario dehoniano che dal 2005 opera in Africa come formatore per i seminaristi e ovviamente aiuta a trecentosessanta gradi.

E’ tornato qualche mese in Italia, a Seriate (Bergamo), sua città di origine e lo abbiamo incontrato un paio di volte per prepararci al viaggio - ha spiegato don Andrea - Nel frattempo abbiamo portato avanti alcune iniziative: durante la Quaresima, per esempio, abbiamo promosso la campagna di vendita dei braccialetti, il cui ricavato servirà per finanziare le attività missionarie sul posto. Su ogni braccialetto c’è un messaggio: “E’ stupendo rispondere di sì”. E’ un po’ la sintesi di quello che abbiamo imparato durante gli incontri con padre Giuseppe.

3 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter