Attualità
Picchetto

Continua lo sciopero dei Si Cobas a Truccazzano

Anche a Natale e Santo Stefano le proteste dei lavoratori non si sono fermate.

Continua lo sciopero dei Si Cobas a Truccazzano
Attualità Cassanese, 27 Dicembre 2021 ore 12:28

Neanche per le festività natalizie lo sciopero dei Si Cobas è stato interrotto. Hanno protestato davanti all'Unes di Truccazzano contro i licenziamenti.

I Si Cobas nel magazzino di Truccazzano

Ieri sera, 26 dicembre 2021, gli ex lavoratori e i sindacalisti dei Si Cobas hanno occupato il magazzino dell'Unes di Truccazzano per protestare contro gli oltre quaranta licenziamenti annunciati dalla cooperativa subappaltata da Brivio e Viganò Logistics Srl, partner logistico di Unes supermercati, cioè la Lgd. "Il picchetto sta continuando, non possiamo fermarci" hanno detto i manifestanti, che nonostante le festività natalizie e il freddo della notte hanno portato avanti lo sciopero, facendo a turni per tenere vivo un fuoco che li aiutasse a sostenere le temperature rigide.

A testimonianza dell'evento sono stati girati alcuni video, poi postati sui social.

Una situazione difficile

Non è la prima manifestazione di questo genere. La protesta per i lavoratori licenziati rientra in una serie di scioperi che vengono portati avanti ormai da mesi, che però non hanno portato al risultato sperato cioè il reintegro degli stessi. Dopo l'avviso della cooperativa Lgd che annunciava i licenziamenti, si sono tenute diverse manifestazioni. Operatori e Si Cobas hanno deciso di sottolineare la loro posizione anche in occasione del Natale. Sul posto erano presenti le pattuglie delle Forze dell'ordine.

Seguici sui nostri canali