Attualità
Commercio

Cologno Monzese, modifiche alla composizione dei mercati settimanali

Dopo San Maurizio e San Giuliano ora la riorganizzazione delle bancarelle tocca a Cologno Sud e al capoluogo.

Cologno Monzese, modifiche alla composizione dei mercati settimanali
Attualità Martesana, 30 Dicembre 2021 ore 16:13

I mercati settimanali di Cologno Monzese stanno attraversando una fase di riorganizzazione. Dopo aver regolamentato il mercato di San Giuliano (58 posteggi) e quello di San Maurizio (56 posteggi), la Giunta ha approvato nei giorni scorsi la modifica di quelli del capoluogo e di Cologno Sud.

Mercati a Cologno, ecco cosa cambia

Il nuovo assetto del mercato del capoluogo prevede, oltre a liberazione del tratto di viale Liguria creando così una continuità viabilista che gira intorno ai 148 posteggi (tra cui 110 “non alimentari” e 28 “alimentari”), anche una maggiore sicurezza, grazie allo spostamento degli autonegozi che utilizzano apparecchiature a gas (rosticcerie) nei posteggi più esterni del mercato.

Per quanto riguarda le bancarelle a Cologno Sud, la riorganizzazione promossa dalla Giunta prevede un accorpamento dei posteggi assegnati, la soppressione dei banchi sul lato di Via Papa Giovanni XXIII dove transita l’autobus per consentire il suo naturale percorso anche nella giornata del martedì e infine lo spostamento di parte dei posteggi nel parcheggio esistente tra Via Milano e Via Trento mantenendo i suoi 63 posteggi.

Il commento dell'assessore

Il nuovo assetto del mercato Capoluogo – ha dichiarato l’assessore al Commercio e Attività produttive Salvatore Lo Verso – è stato adottato dopo una lunga riflessione che ha tenuto conto di diversi aspetti. Con questa riorganizzazione ci possiamo ritenere soddisfatti perché, oltre ad aver creato una migliore viabilità per la zona quando si riunisce il mercato il martedì, siamo riusciti anche a pianificare meglio la disposizione dei parcheggi anche grazie la realizzazione di uno spazio attrezzato all’interno di piazzale Lazio dedicato unicamente alla vendita dei prodotti ittici e assimilabili. Siamo anche soddisfatti perché il mercato è uno dei momenti più aggreganti di una comunità e anche per questo ci siamo dedicati a migliorarli tutti per renderli più accessibili e sicuri per la cittadinanza.