intervento

Città metropolitana realizza un'antenna da 36 metri sulla rotonda della Rivoltana

La torre sorgerà sulla rotatoria in territorio di Liscate lungo la strada che porta a Melzo e Vignate.

Città metropolitana realizza un'antenna da 36 metri sulla rotonda della Rivoltana
Attualità Melzese, 09 Agosto 2021 ore 11:26

Un'antenna da 36 metri sarà posizionata da Città metropolitana nel bel mezzo della rotonda lungo la Rivoltana  al confine tra Liscate, Melzo e Vignate.

Un antenna installata da Città metropolitana sulla Rivoltana

Città metropolitana ha deciso di realizzare un nuovo impianto di telecomunicazione a un passo dall'abitato di Liscate. Una torre faro da quasi 40 metri che insisterà sulla rotatoria della Provinciale di collegamento tra via Firenze e l'area industriale al confine tra Melzo e Liscate (per intenderci dove è posizionato il parcheggio del supermercato Galassia).

Partito il cantiere

 Questa settimana Città metropolitana ha iniziato i lavori sulla Rivoltana per la riqualifica e la messa in sicurezza della rotonda stessa. L’intervento prevede la realizzazione di un impianto di telecomunicazione, con antenne 4G, per la valorizzazione della rete in fibra ottica e l’installazione di impianti di illuminazione a Led. Verrà posizionata una torre faro mitigata da piante arboree idonee al luogo, per un minor impatto ambientale e paesaggistico. Verrà altresì tutelato l’habitat naturale della fauna presente. In accordo con l’Amministrazione comunale, Città metropolitana provvederà a collegare con la fibra ottica la scuola primaria, la materna, il Parco dell’acqua e la palazzina dell’ex-biblioteca (la scuola secondaria di primo grado ne è già dotata), fornendo tutti i nostri luoghi pubblici di connettività ad alta velocità.

ha spiegato utilizzando i social il sindaco liscatese Lorenzo Fucci.

La perplessità dei cittadini

Un'opera che ha fatto storcere il naso a molti liscatesi, specialmente a coloro che hanno le abitazioni che affacciano sulla Provinciale e che a breve si troveranno una torre là dove prima c'era campagna. Il sindaco Fucci ha anche spiegato che la ex Provincia provvederà a realizzare interventi di mitigazione ambientale e avrà anche in gestione la manutenzione della rotatoria stessa.