Covid

Chiude il centro tamponi di Linate, ha fatto analisi a 76mila cittadini

Medici ed infermieri dell’Aeronautica Militare verranno ora impiegati per le attività di vaccinazione avviate nell’ambito dell’operazione “Eos”, un’iniziativa voluta dal Ministro della Difesa Lorenzo Guerini.

Chiude il centro tamponi di Linate, ha fatto analisi a 76mila cittadini
Attualità Martesana, 18 Giugno 2021 ore 08:19

Oggi, venerdì 18 giugno 2021,  presso il Centro Logistico di Presidio dell’Aeronautica Militare, in stretto coordinamento con l’Asst Santi Paolo e Carlo e l’Ats  di Milano, si svolgerà una breve cerimonia di chiusura del Drive Through Difesa (Dtd) di Milano-Linate, allestito circa 8 mesi fa, nell’ambito dell’emergenza sanitaria Covid, per l’effettuazione di tamponi a favore della cittadinanza milanese.

Chiude il servizio tamponi di Linate

Il Drive Through Difesa di Linate è stato avviato nell’ambito dell’Operazione “Igea” a partire dal mese di novembre del 2020, con l’impiego di 7 medici e 14 infermieri dell’Aeronautica Militare che hanno operato in coordinamento con le autorità sanitarie regionali e locali. La struttura, negli otto mesi di attività, ha consentito ad oltre 76 mila cittadini, incluse le scolaresche milanesi, con una media di circa 450 persone al giorno, di accedere direttamente in auto alle postazioni allestite per l’effettuazione del tampone antigenico “rapido” e, in caso di positività, presso un’altra postazione per l’effettuazione del tampone molecolare.

La chiusura del Dtd di Linate consentirà un maggiore impiego di medici ed infermieri dell’Aeronautica Militare a favore della campagna di vaccinazione avviata con l’operazione “Eos”.

Il potenziamento delle attività di vaccinazione sia presso il Presidio Vaccinale Difesa del Comando della 1^ Regione Aerea, già attivo dal mese di aprile, sia a favore del servizio di vaccinazione a domicilio rivolto alle persone anziane e vulnerabili, consentirà di fornire un importante contributo al Servizio sanitario nazionale per il completamento del piano vaccinale previsto per il Paese.