Attualità
Anniversario

I cento anni del Milite ignoto: a Cassano d'Adda scoperta una nuova targa

In occasione delle celebrazioni del 4 Novembre, la Sezione cassanese del Gruppo Alpini ha fatto installare una stele a ricordo dei caduti di tutte le guerre.

Attualità Cassanese, 07 Novembre 2021 ore 11:52

E stata scoperta oggi, domenica 7 novembre 2021, presso il cimitero cittadino di Cassano d'Adda, la targa a ricordo dei caduti di tutte le guerre voluta dalla locale Sezione del Gruppo Alpini. All'evento ha presenziato anche il neoeletto sindaco Fabio Colombo.

Cento anni dalla tumulazione del Milite ignoto, la commemorazione di Cassano d'Adda

Esattamente 100 anni fa, il 4 Novembre 1921, il Milite ignoto veniva tumulato all'interno del sacello presso l'Altare della Patria a Roma. Per ricordare l'evento, la locale Sezione del Gruppo Alpini ha voluto rendere omaggio ai caduti di tutte le guerre facendo istallare una targa commemorativa all'ingresso del famedio.

Questa mattina, prima della scoperta della stele, i volontari del Gruppo Alpini hanno partecipato alla messa delle 9.00 officiata nella chiesa dell'Annunciazione da don Vittore Bariselli, mentre alle 10.00 si sono trovati sotto l'alzabandiera di Piazza Garibaldi per l'attenti. Da qui il corteo, accompagnato dalla banda e dalle autorità civili e militari, è sfilato per le vie del centro fino al campo santo.

Il commento del sindaco Fabio Colombo

Questo il discorso tenuto dal sindaco Colombo:

"Sembrerà anacronistico celebrare ciò che è accaduto un secolo fa, ma è importante ricordare ciò che quell'evento ha segnato per la nostra storia nazionale. Tutte le divergenze che allora vigevano all'interno della società vennero superate dal sacrificio che quei giovani soldati avevano compiuto per la patria. è importante ricordare che il 4 novembre non è solo la festa delle forze armate, ma è anche quella dell'unità nazionale. Oggi siamo qui per ringraziare non soltanto chi ha pagato con la propria vita la salvezza della nostra Patria ma anche chi ogni giorno si adopera per la pace e la salvaguardia dei diritti di tutti i cittadini"

Al termine del momento istituzionale, le Penne nere hanno fatto tappa al cippo dedicato alla strage di Nassirya in viale Rimembranze, al cimitero di Groppello e in piazza Spinelli nella frazione di Cascine San Pietro per condividere i festeggiamenti con il resto della cittadinanza.

7 foto Sfoglia la gallery