Attualità
25 novembre

Cassina de' Pecchi in prima linea contro la violenza sulle donne

Tre appuntamenti in tre giorni: dalle scarpe rosse esposte alle finestre e sui luoghi di lavoro all'incontro con quattro scrittrici nel ricordo di Franca Rame, Pippa Bacca e Franca Viola.

Cassina de' Pecchi in prima linea contro la violenza sulle donne
Attualità Martesana, 18 Novembre 2021 ore 08:44

Tre appuntamenti in tre giorni a Cassina de' Pecchi per dire "no" alla violenza sulle donne. L’assessorato alle Pari Opportunità del Comune cala un tris in vista del 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

Scarpe rosse e sedie

Il primo momento sarà proprio il 25 novembre con “Le nostre scarpe rosse contro la violenza”, un'iniziativa che mira a coinvolgere la cittadinanza: nelle vetrine, sul posto di lavoro, sui balconi e  tutti sono invitati a esporre le scarpe rosse, simbolo della lotta alla violenza di genere. In Municipio le scarpe rosse tracceranno una scia sulla scalinata di ingresso, come monito contro il femminicidio.

Il giorno successivo, alle 21 al Piccolo Teatro della Martesana di via Trieste, sarà la volta dello spettacolo “Le sedie” chedarà voce a Franca Rame, Pippa Bacca e Franca Viola, tre donne vittime di violenza. Si tratta di un intervento teatrale a cura di Cetec, l'associazione culturale Centro europeo teatro e carcere, con Gilberta Crispino e Donatella Massimilla, accompagnate dalla fisarmonica del maestro Gianpietro Marazza. A seguire, dibattito alla presenza dei rappresentanti dell’Arma dei Carabinieri.

Quattro scrittrici

Il 27 novembre, infine, si chiuderà con un evento letterario, inserito nel progetto “Mens sana in corpore sano” realizzato con il contributo di Fondazione Cariplo: #qualcosadelgenere, incontro con quattro donne, quattro scrittrici, quattro generi narrativi diversi, mini book tour nato attraverso i social dall’intraprendenza di quattro autrici che hanno deciso di fare della diversità il loro cavallo di battaglia, un appuntamento per parlare di passioni comuni, crowdpublishing e parità di genere.

“Di violenza sulle donne non si parla mai abbastanza ed è bene farlo in modi diversi, dal più serio al più leggero, perché solo parlandone un giorno potremo smettere di farlo - ha detto la sindaca Elisa Balconi - Sono molto fiera di questo programma di iniziative dell’assessorato alle Pari opportunità, perché va proprio in questa direzione”.

“Violenza e parità di genere, elementi fortemente connessi che svilupperemo con i nostri tre appuntamenti - ha aggiunto l’assessora alla partita Lucia Marino - Ringrazio tutte le realtà che hanno contribuito alla realizzazione di questa rassegna e la Rete Viola (antiviolenza, ndr). Spero che l’adesione sarà massiccia: più siamo, più il no di Cassina alla violenza si sentirà forte”.