Attualità
Il caso

Case di Comunità, la Regione esclude quella di Cernusco sul Naviglio

Non sarà tra quelle finanziate con i fondi del Pnrr. Il sindaco non nasconde irritazione.

Case di Comunità, la Regione esclude quella di Cernusco sul Naviglio
Attualità Martesana, 15 Giugno 2022 ore 09:49

Diciassette Case della comunità escluse dalla Regione tra quelle da finanziare con i fondi del Pnrr (il Piano nazionale di resistenza e resilienza). E tra queste c'è quella di Cernusco e Carugate.

Casa di Comunità di Cernusco esclusa dai finanziamenti

Le Case della comunità sono le future previste dalla riforma sanitaria regionale che sarà finanziata con i fondi del Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza).

Se inizialmente era stata esplorata la possibilità di utilizzare la Vecchia Filanda (ex centro vaccinale), successivamente il sindaco di Cernusco sul Naviglio, Ermanno Zacchetti, e quello di Carugate, Luca Maggioni, avevano intrapreso una strada diversa.

Strada che ha condotto allo spazio di proprietà comunale e da Pgt vigente già destinato a servizi, in prossimità del nuovo polo scolastico di via Goldoni, dove è prevista la futura nuova scuola media.

L’ampiezza dell’area risulterebbe compatibile con l’eventuale realizzazione di entrambe le strutture, creando una nuova polarità di servizi di interesse generale, a caratterizzare l’attuale sviluppo della zona a nord della città.

Ats Milano aveva valutato positivamente questa soluzione. Ora però la doccia fredda: la Regione avrebbe escluso diciassette progetti per realizzare una simile struttura e tra questi c'è quello di Cernusco e Carugate. Il sindaco Ermanno Zacchetti è così intervenuto nella vicenda.

Il servizio completo nell'edizione della Gazzetta della Martesana in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 11 giugno 2021.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter