Menu
Cerca
Lotta al degrado

Carcasse di auto abbandonate nei parcheggi dell'Aler, arriva l'ok per la rimozione

Succede a Cassano d'Adda, grazie all'accordo raggiunto tra l'ente e la Polizia Locale.

Carcasse di auto abbandonate nei parcheggi dell'Aler, arriva l'ok per la rimozione
Attualità Cassanese, 22 Maggio 2021 ore 12:54

Carcasse di auto nei parcheggi dell'Aler. A Cassano d'Adda la Polizia Locale ha raggiunto un accordo con l'ente sovracomunale per rimuovere dei veri e propri rifiuti speciali fermi da tempo immemore. Le aree individuate si trovano in via Gioberti, via Genova, via degli Olmi, via Papa Giovanni XXIII e via Leonardo
da Vinci.

Carcasse di auto abbandonate nei parcheggi Aler, arriva l'ok per la rimozione

È noto che uno dei segni di maggior degrado sia la presenza sul territorio di veicoli in stato di abbandono. A lungo andare tali veicoli possono essere oggetto di vandalismo, deteriorarsi e costituire pericolo per i bambini e non solo. Oltre a ciò quelli che appaiono fermi da tempo possono essere utilizzati impropriamente dai senzatetto come riparo. Autorevoli teorie nel campo della sicurezza hanno avuto modo di affermare come il disordine urbano, qualora tollerato, abbia la capacità di generare ulteriori atti di vandalismo e criminalità aggiuntiva. È per scongiurare questo meccanismo di autoalimentazione del sentimento antisociale, fondato in ultima analisi sull’emulazione, che è stato già da tempo avviato, su iniziativa della Polizia Locale di Cassano d'Adda, un dialogo con Aler Milano per fermare sul nascere possibili situazioni di degrado.

L'obiettivo dell'accordo

L’obiettivo che ci si è posti è stato quello di giungere ad un accordo avente ad oggetto la rimozione dei veicoli abbandonati sulle proprietà dell’azienda regionale. In assenza di specifico accordo, le aree riconducibili ad Aler, in quanto proprietà privata, sono state finora inaccessibili. Parliamo il più delle volte di veicoli in stato di abbandono oggetto di procedure fallimentari, privi di elementi identificativi o i cui proprietari risultano irreperibili o sconosciuti. La convenzione consentirà alla Polizia Locale, previa comunicazione, di accedere alle aree interessate, accertare la presenza di veicoli da rimuovere, verificare le segnalazioni che eventualmente giungano dai cittadini.

I benefici

La convenzione risulta tanto più conveniente per il Comune se si considera che le spese di rimozione, trasporto e smaltimento saranno a carico del beneficiario del servizio. Il protocollo d’intesa, destinato ad andare in porto entro la fine del mese, contribuirà a migliorare la vivibilità della nostra città eliminando situazioni di degrado.

3 foto Sfoglia la gallery

Il commento dell'Amministrazione comunale

L’Assessore alla Sicurezza Vittorio Caglio si è ritenuto molto soddisfatto dell’accordo raggiunto con Aler.

“L’attenzione al tema rischio di degrado nelle aree urbane si inserisce nel più ampio programma di accoglimento delle istanze ambientali e di sostenibilità che caratterizzano la nostra amministrazione e lo strumento della convenzione, studiato e proposto dalla polizia locale, si rivelerà sicuramente molto funzionale per risolvere il problema della rimozione dei veicoli in stato di abbandono nelle aree citate”.